Brillante intervento dei Carabinieri della Compagnia di Tortona che hanno individuato ed arrestato uno dei due banditi che il 12 gennaio scorso avevano messo a segno una rapina ai danni del negozio “Momenti Preziosi” in corso Alessandria 88 rubando oro per un valore di circa 280 euro e sparando pure un colpo di pistola.

Carmine Alvaro

Carmine Alvaro

Si tratta Carmine Alvaro, di 40 anni, residente a Milano che è stato arrestato per concorso in rapina aggravata. L’uomo insieme ad un complice ancora in fase di identificazione, era entrato all’interno della gioielleria, aveva estratto una pistola, puntandola contro la commessa dalla quale si era fatto consegnare diversi oggetti d’oro.


Poi i due sono scappati, e per coprirsi la fuga hanno sparato un colpo di pistola che ha colpito solo il montante della porta di ingresso del negozio, fortunatamente senza provocare altri danni.

Il titolare della gioielleria aveva subito dato l’allarme e sul posto erano intervenuti i carabinieri che dopo oltre un mese di minuziose indagini sono riusciti ad individuare proprio il rapinatore che, secondo l’accusa impugnava ala pistola ed aveva sparato.

Indagini effettuate in modo tradizionale, grazie alle testimonianze dei presenti, al numero di targa dell’auto, al fatto che il rapinatore, a quanto pare era già schedato negli archivi delle Forze dell’Ordine, al controllo dei suoi spostamenti il giorno della rapina e tanti altri piccoli indizi che alla fine hanno convinto la Procura della Repubblica ad emettere un mandato di perquisizione all’interno dell’abitazione dell’uomo e qui è venuta un’altra sorpresa.

Roberta Peluso

Roberta Peluso

All’interno della casa dove l’uomo abitava insieme a una donna, i carabinieri hanno trovato in una calza posta dentro un mobile della camera da letto, un revolver marca Franchi calibro 38 special ed otto cartucce dello stesso calibro, rubata nel 1994 ad un imprenditore edile residente in provincia di Como.

L’arma, secondo l’accusa è quella utilizzata per consumare la rapina.

Per questo motivo, i carabinieri oltre all’uomo hanno arrestato per concorso in porto e detenzione abusiva di arma comune da sparo e ricettazione la convivente Roberta Peluso di 28 anni.

La coppia, al termine delle formalità di rito, è stata rinchiusa presso il carcere “San Vittore” di Milano.

 13 febbraio 2013

La pistola e i proiettili sequestrati

La pistola e i proiettili sequestrati