Ma siamo sicuri che l’Asl stia agendo nel migliore dei modi tutelando le persone? E’ questa la domanda che viene spontanea nel apprendere certe decisioni come la scelta di sopprimere il Punto nascite all’ospedale di Tortona che malgrado i 450 parti all’anno verrà trasferito presso l’ospedale “San Giacomo” di Novi Ligure, mentre il punto nascite di Acqui Terme, con “soli” 350 parti verrà mantenuto in vita.

La notizia è stata ufficializzata ieri dal Comune di Acqui Terme e sta creando parecchio malumore in tutto il Tortonese. Com’è possibile, infatti che un reparto che ha il 22% in meno di nascite, in un territorio geografico molto simile, venga mantenuto in vita rispetto all’altro che invece viene chiuso?


Perché l’ospedale di Acqui terme viene privilegiato rispetto a quello di Tortona? Perché il direttore generale dell’Asl Paolo Marforio in un recente incontro pubblico aveva dichiarato che un ospedale al di sotto dei 500 parti all’anno non può rimanere in funzione perché partorire in una struttura con questi numeri significa non avere garanzie ottimali ma essere a rischio e Acqui Terme viene invece mantenuta?

O il rischio vale tutte le strutture a prescindere da altri aspetti o non vale per nessuna. Oppure si fanno delle preferenze tra un ospedale e l’altro? E per quale motivo? Cos’ha diverso l’ospedale di Acqui Terme rispetto a quello di Tortona? Forse i santi in Paradiso?

Sono alcune domande che si stanno facendo tanti tortonesi.

Scartabellando le motivazioni che hanno indotto l’Asl a mantenere questo servizio in funzione all’ospedale acquese è emerso il dato della lontananza: Acqui Terme dista circa 40 Km da Alessandria, dove si troverebbe l’ospedale più vicino per le partorienti, una distanza che raggiunge circa 50 km se si prendono in considerazione le valli vicine dell’acquese, per cui la Regione e Asl avrebbero deciso, in barba alla norma dei 500 parti all’anno, di non chiudere il Punto nascite di Acqui Terme.

Una decisione che ha sollevato non poche perplessità a Tortona, perché se prendiamo in esame la distanza tra alcuni Comuni della val Curone, la distanza è molto simile: oltre 40 Km da San Sebastiano a Novi Ligure e oltre 50 da Fabbrica Curone. E allora perché Acqui Terme viene privilegiata rispetto a Tortona pur avendo una conformazione geografica abbastanza simile, cioè che abbraccia zone montuose?

Ci piacerebbe saperlo e ci piacerebbe che i vertici dell’Asl dicessero qualcosa, ma purtroppo abbiamo già capito l’antifona e d’altro canto Marforio lo ha chiaramente detto e fatto capire: “i cittadini (gli utenti) saranno gli ultimi ad essere messi al corrente delle decisioni che li riguardano.”

Questo perché prima ci sono altri diecimila organi da sentire: sindaci, medici, sindacalisti, infermieri, tutti tranne le persone, quelle che gli ospedali li usano.

 13 febbraio 2012