La Ferrari, le 6 moto e il furgone posti sotto sequestro

La Ferrari, le 6 moto e il furgone posti sotto sequestro

Un traffico internazionale di veicoli rubati è stato scoperto dalla Polizia stradale provinciale al comando Marina Listante.

Dopo l’arresto operato nel mese di gennaio di un cittadino rumeno sorpreso alla guida di una BMW 525 apparentemente munita di targa bulgara ma risultata rubata nella provincia di Bergamo, gli agenti della Polizia Stradale di Ovada hanno fermato e controllato due cittadini tunisini, regolarmente residenti in Francia, alla guida di una Ferrari California e di un furgone Renault Master.


I poliziotti non si facevano ingannare dalla documentazione presentata dai duee dopo approfonditi accertamenti, anche con la casa costruttrice modenese e con gli uffici del centro di cooperazione di Polizia e Dogana potevano accertare che:

1)-la Ferrari california aveva una targa appartenente ad altro veicolo, la carta di circolazione falsificata e risultava provento di furto commesso in Parigi in data 17 gennaio;

2)-l’autocarro Renault Master aveva il telaio contraffatto e la targa di altro mezzo e risultava essere stato asportato in Francia;

3)-sul furgone erano trasportate 6 moto Piaggio con targa francese di recente immatricolazione, tutti rubate in Parigi tra il 1° ed il 4 febbraio.

I veicoli ed il loro carico risultavano destinati al porto di Genova per il successivo imbarco con destinazione i paesi del Nord-Africa dove risulta fiorente il commercio di veicoli anche di marche prestigiose.

I due cittadini extracomunitari sono stati arrestati dai poliziotti per riciclaggio, falsificazione di documenti e contraffazione di targhe d’immatricolazione.

 14 febbraio 2013