Nuovo intervento dei militari della Guardia di Finanza di Alessandria che hanno scoperto una nuova società attiva nel settore della distribuzione e del recapito di materiale pubblicitario con sede ad Alessandria che ha omesso di dichiarare all’Erario oltre 8 milioni di euro ai fini dell’imposizione diretta, 500.000 euro ai fini dell’IVA e non ha versato ritenute fiscali operate nei confronti dei dipendenti per circa 147.000 euro.

L’operazione segue, infatti, ad altri due precedenti interventi eseguiti a novembre del 2012 e a gennaio di quest’anno nei confronti di altrettante imprese operanti nello stesso settore economico, con appalti di rilevanti importi con grandi società di distribuzione (TNT, TRACO etc.), che hanno già portato alla scoperta di cospicui importi evasi e alla relativa segnalazione per il recupero a tassazione all’Agenzia delle Entrate.


Anche questa volta, la ricostruzione del volume d’affari della società individuata è stata particolarmente laboriosa. La frammentarietà, infatti, della documentazione contabile rinvenuta durante l’accesso presso la sede aziendale, ha costretto i finanzieri a verificare direttamente presso ogni cliente e fornitore, individuati per il tramite delle banche dati in uso al Corpo, valore ed effettività delle relative transazioni, in seguito comprovate anche dall’esame della documentazione bancaria, che ha consentito di rinvenire le inequivocabili tracce delle transazioni finanziarie effettuate.

Il titolare della ditta è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Alessandria per evasione fiscale.

 21 febbraio 2013