La riunione di Lunedì sera con il Direttore dell’Asl Paolo Marforio sembra aver disgustato anche il sindaco di Torotna Massimo Berutti che parte lancia in resta: “Alla luce di quanto ci è stato detto nell’incontro di lunedì – dice il primo cittadino – e sulla base di quanto è stato illustrato nella riunione del 21 gennaio con l’assessore regionale alla sanità, Paolo Monferino, esigo un piano integrato dei due ospedali, chiaro e trasparente. Fino ad oggi siamo stati disponibili al dialogo, comprensivi delle ragioni che spingono la Regione ad adottare certi provvedimenti, ma non penso che il risanamento finanziario dell’Asl di Alessandria si concluda con la chiusura del punto nascite e la contrazione della continuità assistenziale. Il nostro obiettivo è il mantenimento dell’ospedale, delle sue eccellenze e delle sue professionalità.”

“Quanto ci è stato detto lunedì – conclude Berutti – ci ha lasciati basiti e siamo molto preoccupati, per questo elaboreremo un documento che trasferiremo ai sindaci e ai Consigli comunali. Convocheremo un Consiglio comunale ad hoc per elaborare e approvare un documento di tutela e salvaguardia del nostro ospedale.”


 29 gennaio 2013