Sei in casa tranquillo, tra le mura domestiche insieme a tuo figlio e a alla sua fidanzata, ma all’improvviso un commando di quattro uomini mascherati, armati, con una pistola ti entra in casa con l’intento di rubarti tutto. Cosa fai? La reazione che hanno avuto i proprietari alla fine è stata quella di dire “basta” di opporsi all’idea di farsi portare via gli oggetti preziosi, anche a costo della vita.

Questo è accaduto alle 18,30 di sabato pomeriggio alla periferia di Pontecurone. Un gravissimo episodio di violenza ad opera di quattro individui mascherati che entrano in una cascina per effettuare una rapina ma alla fine scappano rubando solo un portafoglio.


Questa la prima sommaria ricostruzione dell’accaduto da parte dei carabinieri della compagnia di Tortona: i particolari sono ancora frammentari perché nel momento in cui scriviamo il fatto è accaduto da poco e i carabinieri sono ancora sul posto.

L’episodio è avvenuto poco dopo le 18,30 di sabato in una cascina al confine tra il Comune di Pontecurone e quello di Voghera. A quanto pare all’interno c’erano i genitori, il figlio e forse la sua compagna. I quattro sono arrivati in auto, col volto coperto da un passamontagna probabilmente con l’intento di saccheggiare la casa e rubare tutto quello che c’era dentro.

Dei quattro rapinatori, però, soltanto uno era armato ed è stato questo che deve avere indotto gli abitanti ad opporre resistenza, quando i banditi, con ogni probabilità, hanno cercato di immobilizzarli, forse di legarli.

C’è stato un parapiglia e alla fine gli abitanti hanno avuto ragione dei malviventi che sono riusciti a rubare soltanto un portafoglio con circa 70 euro e darsi alla fuga risalendo in auto e percorrendo la statale Tortona – Voghera.

L’allarme è stato immediato e sul posto sono subito intervenuti i carabinieri della compagnia di Tortona che hanno subito avviato le indagini. A Pontecurone è giunta anche l’ambulanza del 118: due dei abitanti, infatti, sono stati feriti con il cacio della pistola e sono stati ricoverati al Pronto Soccorso dell’ospedale di Tortona per ferite lievi.

Non è stato possibile accertare con precisione la nazionalità degli aggressori che erano mascherati. I carabinieri stanno sentendo i gli abitanti della cascina per individuare se parlavano in perfetto italiano o avevano un accento straniero.

 26 gennaio 2013