Il Progetto “Unite da un filo rosa” prosegue nel suo percorso di sensibilizzazione sulla violenza di genere. Martedì 8 gennaio, alle ore 20,45, presso il Circolo Ricreativo Culturale del Quartiere G3, si terrà il secondo degli stage gratuiti di autodifesa.

L’incontro sarà aperto dagli interventi dell’Assessore Felicia Broda, dell’Avvocato Matteo Morando, della psicologa Antonella Caputo, di un rappresentante delle forze dell’ordine e di un responsabile dell’A.S.D. Kung-Fu Hong Jia Quan.


 

I corsi di autodifesa si terranno a cadenza mensile, il martedì, dalle ore 20,45 alle ore 22,45 e si terranno nei principali quartieri del Comune di Novi Ligure (Lodolino, G3, Centro Storico, Viale P. Cichero), con l’intento di coinvolgere il maggio numero di cittadine e di creare momenti di incontro nelle diverse realtà territoriali.

L’obiettivo dei corsi di preparazione fisica e tecnica si propone di incoraggiare le donne ad accrescere la loro attenzione e la loro capacità di reazione, nella consapevolezza che ciò possa aiutarle a vivere il quotidiano con maggiore tranquillità.

 

Gli stage di autodifesa rappresentano un segno concreto del lavoro svolto dall’Assessorato e dalla Consulta Pari Opportunità per contrastare la violenza di genere che si unisce all’impegno nel favorire il dialogo ed il confronto tra le persone, sicuramente l’arma più forte per scalfire l’indifferenza che circonda un tema così importante.

 

Per informazioni ed iscrizioni rivolgersi: Sportello del Cittadino, tel. 0143 772277

Ufficio Affari Sociali, tel. 0143 772278.

3 gennaio 2013