Un litigio sfociato probabilmente con il tentativo del marito di ammazzare la moglie. E’ quanto accaduto nella notte tra mercoledì e giovedì in un’abitazione via Giardino 159, a Fubine,  ad opera di Adriano Bacigalupo, pensionato di 71 anni trovato cadavere poco dopo le otto del mattino nel centro del paese. L’uomo, infatti, pensando evidentemente di aver ucciso la moglie si è suicidato gettandosi da un muraglione.

Questa la prima sommaria ricostruzione effettuata dai carabinieri dopo la concitata serie di avvenimenti che hanno scosso gli abitanti del paese.


Appena rinvenuto il cadavere ed accertata l’identità dell’uomo, infatti, i carabinieri si sono recati presso la sua abitazione e lì hanno trovato la moglie, B.G. di 69 anni in stato di semi-incoscienza con gravi ferite al capo.

Dai primi accertamenti sembrerebbe che l’uomo, per cause ancora sconosciute, abbia tentato di uccidere la donna colpendola ripetutamente con una mazzetta da muratore; successivamente, forse convinto di essere riuscito nell’intento, si è recato al centro del paese gettandosi dal muraglione della piazza principale.

La donna, le cui condizioni appaiono stazionarie, è ora ricoverata all’ospedale di Alessandria nel reparto di rianimazione in prognosi riservata.

 24 gennaio 2013