Il presidente del Gruppo Consiliare del PD, Giorgio Abonante ha così commentato la condanna in primo grado della Procura della Corte dei Conti all’ex sindaco, Piercarlo Fabbio, e agli esponenti della Giunta e della maggioranza che ratificarono il bilancio consuntivo 2010, omettendo di dichiarare lo sforamento del Patto di Stabilità e quindi di prendere le conseguenti necessarie misure di contenimento della spesa, causando un danno erariale quantificato in 7 milioni e 624 mila euro:

“Non sono certo abituato a gioire delle disgrazie altrui, ma la condanna di ieri stabilisce finalmente in modo inequivocabile che l’esposto presentato in allora dai consiglieri della minoranza non era accanimento politico, ma la denuncia di una gestione irresponsabile delle finanze pubbliche. Il danno provocato da questa mala gestione è stato riconosciuto in capo ai responsabili di quanto è successo.


I cittadini non possono essere gli unici a pagare. Ora vedremo le motivazioni, ma ieri è stato chiamato a rispondere chi si è reso responsabile della situazione drammatica in cui si trova ora Alessandria”

 18 gennaio 2013