Venerdì mattina nel corso di una conferenza stampa, il sindaco, Massimo Berutti, la senatrice Rossana Boldi, l’assessore al Lavoro, Laura Castellano, il consigliere comunale Andrea Golinelli, e Valentina Calabrò, hanno illustrato il progetto “Prima il lavoro”.

Questa iniziativa, patrocinata dal Comune di Tortona e dal gruppo della Lega Nord del Senato, è destinata agli studenti delle scuole superiori e a tutti coloro che si trovano nella condizione di dover ricercare un’occupazione.


Le due principali scuole (Peano e Marconi) però in un momento come questo hanno ritenuto opportuno non dare la loro adesione al progetto, in quanto si rischia di fare propaganda elettorale.

Lo dice lo stesso preside del liceo “Giuseppe Peano” , Carlo Buscaglia: “Se l’iniziativa fosse stata in qualsiasi altro momento dell’anno – dichiara – la nostra scuola avrebbe aderito, ma organizzarla adesso in prossimità delle elezioni, ci sembra poco opportuno.”

Anche il centro per l’impiego, emanazione della provincia di Alessandria, non ha aderito.

L’iniziativa del Carroccio che non avrà alcun relatore leghista ma solo esperti di settore riguarda un seminario di tre incontri pubblici che vedranno alternarsi relatori professionisti nel settore del lavoro. Ci saranno esperti di Servizi Sociali, un rappresentante dell’agenzia interinale Obiettivo Lavoro, un membro dell’ordine dei dottori commercialisti ed esperti contabili, insieme alla partecipazione della società Jobadvisor.

Sarà trattata una vasta gamma di temi, a partire dalle migliori prassi da adottare quando ci si presenta presso un possibile datore di lavoro, i migliori metodi per scrivere un curriculum vitae o una lettera di presentazione, passando per nozioni fondamentali come la normativa sul mercato del lavoro, i molteplici contratti di lavoro esistenti, la busta paga, e le sue componenti, fino ad illustrare nel dettaglio il funzionamento dei centri per l’impiego e delle agenzie di lavoro, l’uso dei social network e di internet per la ricerca di offerte di lavoro ed infine anche una parte riservata a coloro che volessero creare una propria impresa, grazie alla collaborazione di Confartigianato. Per avere maggiori informazioni è possibile mandare una mail all’indirizzo primaillavoro@libero.it

 

“Questo progetto ha l’obiettivo di offrire un servizio ai giovani cittadini in cerca di lavoro – spiega il consigliere comunale, Andrea Golinelli -. Nel periodo di grave crisi in cui ci troviamo, il tema del lavoro è di fondamentale importanza a livello sociale ed economico e molto sentito da tutti i nostri concittadini. Per questo l’amministrazione, senza alcun onere economico, ha deciso di fare suo questo progetto. Mi sono attivato per avere il patrocinio da parte del gruppo Senato della Lega Nord che ringrazio per aver appoggiato questa iniziativa. Auspico che tutti coloro che si apprestano a cercare lavoro nella nostra zona possano trarre da questo seminario indicazioni utili per trovare al più presto un’occupazione adatta alle loro aspettative”.

“Appena il consigliere Golinelli ci ha sottoposto questo progetto l’abbiamo subito condiviso e supportato – dichiara l’assessore al Lavoro, Laura Castellano -. Il momento di estrema difficoltà che stiamo attraversando ha comportato un aumento della disoccupazione e una sempre maggiore fatica, soprattutto da parte dei giovani, a trovare lavoro e questo ci spinge a tenere alta l’attenzione sulla problematica che ha una pesante ricaduta sul sociale”.

“A fare le spese di questa crisi economica globale sono soprattutto i nostri giovani – commenta la senatrice, Rossana Boldi – La piaga della disoccupazione colpisce duramente l’intera Europa. I giovani europei non sono mai stati così istruiti, eppure un giovane europeo su 4 è disoccupato. La situazione sul nostro territorio rispecchia quella più generalizzata europea, per questo motivo credo sia indispensabile, anche con iniziative di questo tipo, mettere i nostri ragazzi nelle condizioni di avere almeno le nozioni di base per cercare un impiego.”

“I dati della disoccupazione giovanile sono in continua crescita – chiosa il sindaco, Massimo Berutti – ed è un campanello d’allarme sia del nostro paese sia dell’Europa intera. Il prossimo governo dovrà impegnarsi e lavorare a un piano di crescita e sviluppo serio e concreto che dia futuro ai nostri giovani e al nostro paese. Perché senza un piano di intervento rischiamo di diventare una nazione sempre più vecchia, che non produce e torneremo ad essere un popolo di emigranti”.

Il primo incontro è previsto per venerdì 25 gennaio alle 15 alla sala CRT.

18 gennaio 2012