L’ospedale di Valenza

Chiude l’ospedale di Valenza, ma il Comitato a difesa del “Mauriziano” non demorde.

“In riferimento alla riorganizzazione degli ospedali e distretti sanitari della Regione Piemonte, in cui si ipotizza con sempre più evidenza un forte ridimensionamento o addirittura chiusura dell’Ospedale di Valenza – dice Salvatore Di Carmelo – il comitato ribadisce con forza il suo impegno nella difesa del diritto alla salute della cittadinanza. Pare evidente, giunti a questo punto, che la raccolta firme, che ha avuto dei risultati straordinari, non era assolutamente, come ipotizzato da alcuni, strumentale e finalizzata alla sola visibilità politica di alcuni componenti del Comitato, ma era ed è una battaglia vera e fondamentale per continuare a garantire servizi sanitari, seppur minimi, alla collettività a fronte di un Presidente e ad una Giunta Regionale ottusa riguardo a questa problematica.”


Il Comitato ribadisce che continuerà con forza la propria missione proseguendo nella raccolta delle firme anche nei comuni limitrofi, e a tal proposito invita i cittadini che ancora non lo avessero fatto ad aggiungersi ai 7800 che già hanno firmato ed al contempo esorta gli amministratoti locali, latitanti fino ad ora, ad attivarsi anch’essi.

Al termine della raccolta delle firme verrà organizzata una eclatante staffetta Valenza-Torino in cui alcuni volontari accompagneranno il Salvatore Di Carmelo in sella ad un monopattino, fino alla stanza dei bottoni della Regione Piemonte ove recapiteranno direttamente al Presidente Cota tutte le firme raccolte.

 9 dicembre 2012