Sulla carta sembra funzionare la lotta all’evasione avviata dal Comune di Tortona tramite il concessionario privato Aipa che conferma il raggiungimento, entro il 31 dicembre prossimo, degli obiettivi di accertamento comunicati nel giugno scorso pari a 700 mila euro per ICI e 500 mila per la Tassa di Igiene Urbana (TIA).

Attenzione: si tratta di somme accertate e non riscosse, perché in realtà nel 2012 sono state riscosse solo 200 mila euro, ma per far quadrare il Bilancio sembra sia sufficiente solo l’accertamento notificato al debitore e non la riscossione.


In previsione per il 2012 erano stati messi a Bilancio un milione 223 mila euro ed è questo uno dei tasti dolenti del Bilancio comunale rilevati dalla Corte dei Conti il 28 novembre scorso, in una lettera alla quale il Comune ha risposto.

Per quanto attiene il recupero evasione, il dato aggiornato è:per l’ICI, sono stati prodotti accertamenti per 842.655 euro, notificati per 633.770 euro, annullati per 72.748, rateizzati per 34.231 euro ed incassati 124.498,94 euro finora, mentre per la Tia sono stati prodotti accertamenti per 657.305 euro, notificati per 430.833 euro, annullati per 12.150 euro ed incassati per 73.741 euro.

Lo scorso anno erano stati riscossi soltanto 1.500 euro adesso già 198 mila. Il dato è confortante, bisognerà vedere però se anche le altre somme accertate verranno riscosse.

 9 dicembre 2012