Per chi non lo sapesse i “Percorsi creativi” di Diano Marina è un’associazione appositamente costituita 16 anni fa da Eleonora Talarico e da una dozzina di artisti artigiani, molto apprezzati da residenti e turisti, che realizzano opere d’ingegno uniche nel loro genere.

L’associazione dal 2002 fino allo scorso anno, ogni sera d’estate si posizionava sul solettone del porto cittadino, proponendo la vendita delle opere artigianali a residenti e turisti riscuotendo sempre molto successo, ma quest’anno, con un intervento che non ha precedenti e SENZA ALCUNA GIUSTIFICAZIONE ufficiale, il Comune di Diano Marina ha deciso di cancellare questa rassegna sostituendola con un normale mercatino serale.

Noi siamo stati l’unico giornale a sollevare questo problema che impoverisce chiaramente l’offerta turistica. Lo abbiamo scritto in QUESTO ARTICOLO dove trovate ogni dettaglio sulla vicenda.

Visto che, a quanto pare, dopo aver sentito  alcuni responsabili dei “Percorsi Creativi” abbiamo appurato che la situazione si potrebbe risolvere con un po’ di buona volontà da parte dell’Amministrazione Comunale (che potrebbe trovare anche un ‘altro spazio per l’associazione) abbiamo provato a suggerire al Comune e all’assessore al Commercio Barbara Feltrin (nella foto), alcune possibili soluzioni in QUEST’ALTRO ARTICOLO, ma purtroppo n’é l’uno, né l’altro hanno sortito effetti: nessuna comunicazione è giunta ad Eleonora Talarico, responsabile dell’associazione da parte del Comune di Diano Marina e noi allora ci chiediamo: perché?

Perché si vuole cancellare una rassegna così interessante e molto apprezzata?

Perché non sono state date giustificazioni ufficiali al diniego, ma a quanto pare, tutto è stato negato con una semplice telefonata e neppure con una comunicazione ufficiale?

Perché un Comune turistico come Diano Marina che punta tanto ad incrementare le manifestazioni e l’offerta turistica si priva di una rassegna così importante?

Angelo Bottiroli