Trasferta monferrina a Vienna, nei giorni scorsi, dove un gruppo di vigneron del Consorzio di tutela vini Colline del Monferrato Casalese ha partecipato alla sesta edizione di “Selezione Piemonte 2022”, evento realizzato da Wein&Kultur in collaborazione con Barolista Weinimport.

Una importante occasione per presentare le denominazioni monferrine, in primis, il Grignolino del Monferrato Casalese doc, a operatori di settore e privati, clienti selezionati e consolidati di Barolista Weinimport, per creare rinnovato appel tra giornalisti e media in generale, nonché favorire l’ingresso nel mercato austriaco. A Vienna e in Austria il Piemonte è famoso per i suoi vini più importanti, ma risulta anche particolarmente interessante per i vini dalle tirature più contenute come, appunto, il Grignolino. A curare il seminario e a guidare la Masterclass sono stati Christian Bauer, assaggiatore Onav e organizzatore, da 11 anni, della rassegna “Selezione Italia”, e l’importatore Peter Roggenhofer, consulente nella ricerca di produttori piemontesi.


A portare la bandiera dei vini monferrini, invece, sono stati: Gaudio Bricco Mondalino di Vignale Monferrato, Vitivinicola Botto Marco di Sala Monferrato, Castello di Gabiano, Cinque Quinti dei Fratelli Arditi di Cella Monte, Hic et Nunc di Vignale Monferrato, Vicara di Treville e gli astigiani Cascina Rey di Monica Monticone e Franco Roero.

Da Vienna a Murisengo, ora i vini del Consorzio gremiranno il Banco d’Assaggio della 55° Fiera Nazionale del Tartufo Trifola d’Or in programma a Murisengo domenica 13 e domenica 20 novembre. L’appuntamento è in piazza Vittoria, punto nevralgico della Fiera, dove sarà possibile degustare numerose etichette dei vignaioli monferrini per apprezzare: Grignolino del Monferrato Casalese doc, Barbera del Monferrato Superiore docg, Rubino di Cantavenna doc e Gabiano doc.

A guidare la degustazione saranno gli assaggiatori dell’Onav di Asti. Garantita anche la presenza di una rappresentanza di produttori. Tutte le info su www.fieradeltartufo.net  .