AgroInsecta, l’evento specializzato del nascente settore dell’insetticoltura, torna in presenza, a Tortona (AL) il prossimo 21 ottobre 2022.

I temi dell’energia e del cibo sono da sempre strettamente collegati: il cibo è un bisogno primario, ma, per essere prodotto, ha a sua volta bisogno di energia. Nell’attuale situazione mondiale, diventa essenziale produrre sia cibo, sia energia, in modo sostenibile. L’insetticoltura è una delle strade più efficienti per la produzione di proteine ed elementi nutritivi pregiati.
L’allevamento di insetti come fonte efficiente di proteine nobili, in sostituzione di carne e di pesce, permette un recupero di scarti, residui e sottoprodotti della filiera agroalimentare e si integra con l’attività agroenergetica, a cui offre la possibilità di recupero di “sottoprodotti e residui” della produzione di energie rinnovabili, come gas ed elettricità, in forma di cascami termici ed eccedenze elettriche.


In particolare, AgroInsecta si rivolge ad agricoltori, interessati a innovative forme di zootecnia, trasformatori e produttori industriali agroalimentari, a produttori di energia in agricoltura, come biogas/biometano e agrosolare, agli allevamenti avicoli ed ai mangimisti.
Il programma è strutturato in tre momenti: la mattinata sarà dedicata all’inserimento dell’insetticoltura in un virtuoso e sostenibile rapporto tra produzione di cibo e produzione di energia, anche alla luce del nuovo decreto sul biometano e del PNRR; nel pomeriggio le presentazioni riguarderanno gli sviluppi della ricerca sull’insetticoltura e sui principali settori di
sbocco della produzione, anche tramite collegamenti in remoto con alcune importanti esperienze internazionali.
Infine, la giornata culminerà con il tema dello sviluppo del Novel Food e si concluderà con un
momento conviviale di degustazioni a tema.
Il programma dell’evento può essere consultato sul sito www.agroinsecta.it