Non è stato un pomeriggio tranquillo quello di ieri, mercoledì 29 aprile, per i Vigili del Fuoco del Distaccamento di Tortona che, fra i vari interventi effettuati, due sono li hanno visti impegnanrsi a fondo con tutta la loro professionalità.

Parliamo di due diversi salvataggi: il primo che si è concluso bene con una donna ricoverata all’ospedale, il secondo, invece, con un decesso.

Il primo intervento nel rione Porta Voghera a breve distanza dalla caserma dei Carabinieri di Tortona: una donna di 73 anni è caduta tra le mura domestiche proprio dietro la porta d’ingresso della sua abitazione e non riusciva più a rialzarsi. L’allarme è stato immediato e sul posto, oltre a i Vigili del Fuoco, sono intervenuti anche i soccorritori del 118 e una parente con le chiavi di casa che ha aperto la porta, la quale, però, era chiusa anche con una catenella per cui si è aperta solo di pochi centimetri e dallo spiraglio si potevano sentire le lamentele della pensionata dolorante.



Per evitare di forzare un altro ingresso con possibili danni e ulteriore perdita di tempo, i pompieri hanno deciso di intervenire tagliando la catenella con grande cautela e poi, sempre con la massima delicatezza evitando di spostare troppo la porta e causare ulteriori danni alla pensionata che si trovava proprio contro la porta d’ingresso ma all’interno dell’appartamento, sono riusciti, un poco alla volta, ad aprirla quel tanto necessario per entrare e consegnare la donna ai soccorritori del 118, che l’hanno trasportata in ospedale.

Meno fortunato, purtroppo è stato il secondo intervento che si è concluso con un decesso anche se non riguarda una persona, ma un animale. E’ accaduto un’ora dopo il primo intervento, in una villa in strada Costa Longarino alla periferia di Tortona dove i Vigili del Fuoco sono intervenuti per liberare un capriolo rimasto letteralmente incastrato nella recinzione.

L’animale, al momento dell’intervento, era ancora vivo ma purtroppo, malgrado il tempestivo intervento dei pompieri non ce l’ha fatta ed è deceduto. Sul posto, quindi, sono intervenuti gli addetti del Servizio Veterinario dell’Asl per le incombenze del caso.