Quello di cui parliamo oggi è un viaggio all’interno di un cuore speciale, dove si incrocia un micro-universo di esistenza. E’ il viaggio raccontato nel libro “Per volere del mio cuore” scritto da Filomena Iovinella, 51 anni, originaria della provincia di Napoli e residente a Torino.

Una scrittrice importante, che ha vinto il primo premio al Concorso letterario internazionale di “Pomezia notizie” con la fiaba “segui me”. Ha anche collaborato con la stessa rivista Pomezia  Notizie  e altre varie riviste letterarie e ha ricevuto menzioni di merito nella narrativa, nella poesia, nella fotografia. Abbiamo deciso di avvicinarla per illustrare, insieme a lei, questa sua opera che si può acquistare anche in formato ebook.


Prima di tutto un cosa: pensi che questo obbligo forzato di rimanere in casa,oltre a rallentare la pandemia possa servire anche ad altro?

In questi nostri mesi di quarantena ed epidemia cosi provanti e nello stesso tempo pieni di riflessione, di accorata distanza, in attesa di riabbracciare l’altro quanto prima, senza che ce ne rendiamo conto, di farlo,  in egual modo con una consapevolezza nuova, anche adesso, in una riscoperta dell’altro e dell’altrui salvezza. Si è ritornato a leggere. Il libro porta a   ritrovare il tempo passato al lettore, il tempo misurato di un ritmo di vita lenta e reale, e lo stesso rivive e diffonde la sua magia. Questa opportunità mi rende felice proprio perché credo fortemente in quello che scrivo e che sento, nella bontà di arrivare al cuore e alla mente di chi legge.

Il tuo libro inizia con una scelta: se abortire o meno. Spiegaci meglio il motivo di questa decisione

La mia protagonista Lady nasce con un difetto cardiaco, i suoi genitori nel dilemma di scegliere se farla nascere o lasciarla andare, quando è ancora feto…scelgono di rischiare. Il cammino è lento e doloroso si intrecciano le strade della piccola, con la sua personale battaglia e le sue esperienze e quella dei genitori fatta di altre sensazioni e di altre battaglie. In copertina un cuore, che ho disegnato io stessa, irrorato di sangue e di amore per concludere con la lirica poetica che dà il titolo all’opera. Come per Michelangelo la figura dell’uomo, la sua anatomia era al centro di tutto la sua arte, in me la ricerca dei circuiti emozionali sono al centro di questo mio scritto.

In genere, gli scrittori, in ogni loro opera mettono qualcosa di personale, cioé una parte della loro storia. A volte frammenti altre di più. C’è qualcosa della tua storia in questo libro?

La storia della bambina, ha dei risvolti di realtà a me vicina, ma il testo è totalmente romanzato. La mia ricerca linguistica in questo scritto è dedicata per intero al ritmo (all’aritmia e alla saturazione cardiaca se posso osare). La mia scrittura è sincopata, di natura espressionista, cerco di essere una ricercatrice di un nuovo modo di scrivere, ossessiva e ossessionata nel labirinto stesso dell’ambiguità della parola scritta. Cadono le virgole e i punti così come sento, allo stesso modo di come trascrivo la sonorità dell’immagine visiva dentro di me, resto spesso ferma ad attendere per poi esplodere in un collage di scene (sceneggiatura) che metto insieme come i componenti di un computer assemblato.

Una specie di viaggio, quindi

E’ un viaggio all’interno di un cuore speciale, dove si incrocia un micro-universo di esistenza. Scatti spontanei di fermi immagini narrati per rendere l’energia vitale di un moderno modo di vedere il mondo. Toccare con brevi scene la mente di chi legge e ritrovarsi a spaziare tra frammenti di luci ed ombre. Intrisa di meraviglia: la vita di Lady, le sue vicissitudini e l’amore dei genitori Gisella e Massimiliano nello sfondo di un’unica grande regola d’amore.

Come descriveresti questo libro in poche parole?

E’ un racconto intimista, nato da un’ intuizione e un’ esigenza di qualche anno fa. Il pretesto della riflessione si svolge intorno al tema della maternità e non solo, anche dell’ esistenza stessa e del destino.

Nota biografica

Filomena Iovinella nata a Frattaminore in provincia di Napoli cinquant’ uno anni fa, vive a  Torino. Ha conseguito studi tecnici e frequentato il corso di laurea al DAMS di Torino che poi ha  abbandonando riprendendo a studiare da autodidatta le sue ricerche artistiche e stilistiche. Ha vinto il primo premio al Concorso letterario internazionale  Pomezia notizie nel 2013 con la fiaba “segui me”. Ha collaborato con la stessa rivista Pomezia  Notizie  e altre varie riviste letterarie. Ha ricevuto menzioni di merito nella narrativa, nella poesia, nella fotografia. Le sue ultime pubblicazioni indipendenti :

2018 per volere del mio cuore –racconto

2019 impavida e guerriera – romanzo

2019 Magnolia – pièce teatrale

http://www.lulu.com/shop/filomena-iovinella/per-volere-del-mio-cuore/ebook/product-23619190.html