La notizia è arrivata questa mattina: Nello Carta, poco più che cinquantenne, commesso all’Iper di Tortona è deceduto mentre era ricoverato in ospedale, positivo al Coronavirus dopo diverse settimane di agonia.

Nello era conosciuto da tutti per la sua gentilezza e i sui modi di fare, ed era apprezzato non solo da parte dei colleghi, ma da tantissime persone che ne lodavano le grandi qualità umane.


Che fosse malato e positivo al Coronavirus, la voce era circolata da tempo e cioé da circa 4 settimane fa quando ha iniziato a non recarsi più al lavoro.

In città erano circolate anche altre voci su possibili altre persone contagiate: colleghi di Nello o altri a lui vicino, ma le notizie erano sempre state smentite dai vertici della struttura. Non tanto a noi che abbiamo cercato inutilmente di contattarli ma soprattutto a quelle istituzioni preposte a verificare e controllare tali voci.

Ora visto il tempo ormai trascorso da quando Nello si trovava al lavoro (circa un mese) pericoli di contagi non ce ne sono più, ma anche oggi abbiamo cercato inutilmente di contattare la direzione dell’Iper di Tortona per avere chiarimenti in merito, se sapessero la malattia di cui era affetto, in quale reparto avesse lavorato prima di rimanere a casa, se in magazzino o a contatto col il pubblico e, in quest’ultimo caso, come mai la struttura non è stata chiusa per la doverosa sanificazione, o se la sanificazione era stata fatta durante le ore notturne o altro.

Domande destinate a rimanere senza risposta e ci spiace.

Nello comunque è morto, e con lui se ne va una persona conosciuta da tutti e apprezzata per la sua grande disponibilità e professionalità.