E poi tanti commercianti di Tortona si lamentano del motivo per cui tanta gente preferisce il Centro Commerciale: cosa ci va a fare in centro, a Tortona, la domenica, se la stragrande maggioranza dei negozi sono chiusi?

Per chi lavora, si sa, l’unico giorno in cui tantissime persone possono fare acquisti è la giornata di domenica; eppure, domenica scorsa, 29 dicembre, nel centro storico di Tortona, quasi tutte le serrande dei negozi erano abbassate, perché?


La gente in centro c’era, ma non ha potuto fare eventuali acquisti perché la maggioranza dei commercianti aveva pensato bene di tenere chiuso!

Qualche commerciante, forse si risentirà per questo articolo, adducendo il fatto che dopo oltre un mese di aperture domenicali finalmente ha avuto una domenica libera, ma chi fa queste affermazioni forse deve cambiare mestiere perché – è risaputo – il commercio è cambiato, non è più quello di una volta e la domenica è un giorno lavorativo come tanti altri. Anzi, forse ancora di più perché tantissimi tortonesi sono pendolari e l’unico giorno “pieno” che possono godersi la città è proprio la domenica quando possono riposarci passeggiando e guardando i negozi, per cui, se i negozi del centro sono chiusi, vanno dove trovano aperto, cioé al Centro Commerciale, com’è giusto che sia in questo caso.

Il Commerciante oggi, deve entrare nell’ordine di idee che se vuole mantenere la propria attività, la domenica deve restare aperto e chiudere eventualmente altri giorni, perché così, oggi, funziona il mondo. In caso contrario, forse, deve cambiare mestiere, oppure accontentarsi di quello che guadagna senza poi venire a lamentarsi per il fatto che la gente va al Centro Commerciale e non nel suo negozio.

Già ci va perché il Centro commerciale è riscaldato d’inverno (e fuori in città, ovviamente fa freddo) ed è dotato di aria condizionata d’estate (e fuori in città, ovviamente fa caldo e c’è afa) se poi anche la domenica i negozi sono chiusi…..

Già ci va, perché spesso molti prezzi della merce in vendita – a parità di articolo – sono più convenienti, se poi i negozi sono anche chiusi nell’unico giorno in cui la maggior parte delle persone ha possibilità di uscire e godersi la città, la scelta non si pone.

Qualche commerciante tortonese, probabilmente, leggendo questo articolo, forse si lamenterà (?) che dopo tanto lavorare sotto le feste natalizie aveva diritto al giusto riposo, quindi ha pensato bene di tenere le serrande abbassate.

Se così fosse allora vuol dire che le vendite natalizie sono state davvero numerose, il Commercio a Tortona non è in crisi, e ogni lamentela è fuori luogo. A quanto pare, però, quando qualcuno chiede ai Commercianti come sono andate le vendite natalizie, la maggior parte si lamenta sempre.

Ma se non sono andate bene perché non hanno tenuto aperti i negozi domenica 29 dicembre?

Erano stanchi? Dopo solo due giorni di lavoro (venerdì e sabato) e altri due (Natale e Santo Stefano) di chiusura? Dai, per favore non raccontiamo storie….

Qualche commerciante forse obietterà che dopo le feste natalizie, pochi tortonesi avevano intenzione di fare acquisti: a costoro rispondiamo che i negozi del Centro Commerciale, in base ad alcune testimonianze raccolte da chi ci lavora, hanno venduto e non poco, a conferma che la gente compera anche il 29 dicembre.

La verità è che la maggior parte dei Commercianti tortonesi, a quanto pare, non sembra ancora entrata nella mentalità che la domenica, insieme al sabato pomeriggio, sono i giorni più importanti per il commercio e che forse conviene tenere chiuso altri giorni ma non nel week end.

La maggior parte dei Commercianti tortonesi, a quanto pare, preferisce lamentarsi piuttosto che aprire la domenica.

Questo modo arcaico di intendere il Commercio (cioé la chiusura domenicale) penalizza lo sviluppo di Tortona e del Tortonese perché se la domenica i negozi sono chiusi anche le numerose manifestazioni organizzate dal Comune avranno meno effetto e meno risonanza; la gente da fuori, inoltre, non verrà perché – appunto – i negozi sono chiusi e invece che valorizzare l’offerta turistica, con conseguente vantaggio per tutta l’economia della zona, questa verrà penalizzata.

Se tanti negozi chiudono, quindi, la colpa, non è solo della congiuntura economica ma, in parte, anche degli stessi commercianti che non hanno saputo adeguarsi ai tempi e preferiscono dormire la domenica piuttosto che alzarsi ed aprire il negozio!

Qualcuno dirà che è inutile aprire la domenica perché non si vende e non viene nessuno, ma se la stragrande maggioranza dei negozi fosse aperta TUTTE le domeniche forse non si venderà qualcosa subito, ma a lungo andare la situazione migliorerà perché tutti sapranno che la domenica i negozi a Tortona, saranno aperti. Sempre: ogni domenica e per tutto l’anno.

Questo non lo dice l’estensore dell’articolo ma i fatti.

Sapete perché Cantarà e Catanaj, ad esempio, a Tortona, è sempre un successo? La risposta è semplice: la gente sa che l’ultima domenica di Aprile, Settembre e Novembre a Tortona c’è la Fiera delle anticaglie e magari non verrà tutte le volte ma ogni tanto sì, perché è una certezza.

Quella certezza che, unità ad articoli di buona fattura, a prezzi non esorbitanti e alla cortesia che spesso a Tortona manca, tanti commercianti non sono in grado di dare ai potenziali clienti!

Angelo Bottiroli