IL CORDOGLIO DELLA REGIONE PIEMONTE

PER LA SCOMPARSA DEI TRE VIGILI DEL FUOCO A QUARGNENTO

A nome della Regione Piemonte i presidenti della Giunta, Alberto Cirio, e del Consiglio, Stefano Allasia, si stringono al dolore delle famiglie dei tre vigili del fuoco morti in servizio nelle scorse ore ad Alessandria:


“Esprimiamo il più sincero cordoglio per i tre vigili del fuoco morti questa notte nello svolgimento del proprio servizio a seguito dell’esplosione di un edificio a Quargnento, in provincia di Alessandria. Ci stringiamo al dolore dei familiari delle vittime e dei feriti.

Oggi è il 5 novembre, una data che ci ricorda la tragica alluvione di 25 anni fa. Giorni in cui l’impegno instancabile dei Vigili del Fuoco, dell’Arma dei Carabinieri e di tutte le Forze dell’Ordine e del sistema della Protezione civile fu determinante per aiutare il Piemonte a rialzarsi. Il nostro grazie di cuore va a tutte le donne e agli uomini che ogni giorno mettono la propria vita a servizio della sicurezza di ognuno di noi”.

Bandiere a mezz’asta per la tragedia di Quargnento

L’Amministrazione Comunale di Alessandria, a seguito della tragedia che ha colpito il Comune di Quargnento, ha disposto di far posizionare a mezz’asta le bandiere sulla facciata del Palazzo Comunale e sugli altri Edifici Comunali. È intenzione del Sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco proclamare il lutto cittadino in occasione dello svolgimento delle esequie dei Vigili del Fuoco deceduti.

Alessandria, cordoglio di Fervicredo: “Tragedia immane, onore a chi per fare il proprio dovere va consapevolmente incontro alla morte” “L’Italia oggi è funestata da una tragedia immane, perché ha perso tre dei suoi figli migliori, con un dolore inestinguibile. Vogliamo esprimere la più profonda vicinanza alle Famiglie dei valorosi uomini caduti ad Alessandria, ai loro colleghi che hanno condiviso quei tragici momenti, a tutto il Corpo dei Vigili del fuoco. E allo stesso tempo manifestare tutta la nostra solidarietà a coloro che ancora si trovano in ospedale, nell’auspicio che possano presto vedere rimarginate le ferite del corpo, ma sapendo che ben altre saranno quelle che rimarranno nella loro anima. Non sarà mai abbastanza l’onore che il Paese può rendere a chi per fare il proprio Dovere va consapevolmente incontro alla morte. Non sarà mai abbastanza la gratitudine che noi tutti dobbiamo manifestare a chi spende una vita al servizio degli altri per garantirne la sicurezza attraverso il proprio lavoro quotidiano, e che deve portare ciascuno, nel proprio ruolo, a dare reale e concreto sostegno a chi serve il Paese. Questo il pensiero di Mirko Schio, Presidente dell’Associazione Fervicredo (Feriti e Vittime della criminalità e del Dovere), dopo la morte dei tre Vigili del fuoco rimasti uccisi nel crollo di una cascina in provincia di Alessandria, dove sono rimasti inoltre feriti altri due Vigili e un Carabiniere.

Cordoglio per i Vigili del Fuoco deceduti a Quargnento

A nome di tutta la cittadinanza, l’Amministrazione Comunale di Novi Ligure esprime il suo più profondo e sincero cordoglio per la scomparsa dei tre Vigili del Fuoco intervenuti questa notte a Quargnento. In questo triste momento, l’Amministrazione comunale è vicina al dolore delle famiglie delle vittime e intende manifestare la propria solidarietà ai Vigili del Fuoco, Corpo che svolge quotidianamente e con grande dedizione un compito delicato e di estrema importanza per tutta la comunità.

Ufficio stampa Comune di Novi Ligure