Attenti e puntuali i controlli disimpegnati dal Posto Polfer di Novi Ligure.

Proprio grazie al costante monitoraggio dell’area, la Polizia ferroviaria di Novi Ligure accertava che ignoti avevano vergato sui muri perimetrali della stazione ferroviaria di Serravalle Scrivia, una serie di simboli, raffiguranti svastiche.


Immediati accertamenti posti in essere dal personale della Polfer, attraverso la visione delle immagini del sistema di videosorveglianza cittadina delle aree attigue alla stazione, permetteva in tempi brevi di individuare l’autore del gesto, un trentenne italiano del luogo, con precedenti per reati contro la persona, noto ai poliziotti in quanto abituale frequentatore del contesto ferroviario.

L’uomo, che sentito dagli agenti ha dichiarato di aver compiuto tale gesto per futili motivi, senza alcuna finalità a sfondo politico o ideologico, è stato deferito dagli operanti alla A.G. competente per “deturpamento di cose immobili con graffiti riconducibili a svastiche”.