Quella che vogliamo raccontare oggi è una piccola storia che a chi scrive ha fatto ricordare una scena del film “Mary Poppins” considerato una pietra miliare della storia del cinema, soprattutto da chi ha i capelli bianchi.

Ci riferiamo alla “vecchietta” che nel film era “sempre laggiù” e dava da mangiare ai piccioni.


A Diano Marina, c’è qualcosa di simile che non può non essere accostata a quella scena del film: una donna che ogni giorno, e più volte durante la giornata, si reca nel “lago delle oche” (la foce del torrente Evigno che si getta sul mare, nei pressi dell’Hotel Bellevue – ndr) e dà da mangiare alle due oche che abitano in questa piccolissima Oasi naturale.

Molti dianesi la conoscono bene perché è ormai una presenza fissa, ma tanti altri no. Noi lo scriviamo per questo ultimi. Stiamo parlando di una signora che col sole o con la pioggia, immancabilmente si reca lì.

La fotografia che vede è stata scattata venerdì pomeriggio, mentre pioveva. La donna è senza ombrello seduta sulla terra bagnata che come se niente fosse accarezza l’oca dandole cibo.

Capita ormai da molto tempo, ma il bello è che ci è accaduto di incrociarla da vicino, mentre si stava allontanando con l’oca che – pur essendo sazia – la chiamava starnazzando perché voleva la sua compagnia. La donna passando incurante davanti a noi si è girata rivolta all’animale lontano e come se la sentisse le ha risposto”tranquilla, ritorno!”

L’amore per gli animali è anche questo.