A dire il vero non è una novità perché di fatto si sapeva, ma l’ufficialità è arrivata durante l’ultima seduta del Consiglio comunale da parte del sindaco Giacomo Chiappori rispondendo a un interrogazione della minoranza.

“Sul progetto del polo scolastico che intendeva raggruppare tutte le scuole di Diano Marina in un’unico edificio presentato in campagna elettorale-  ha detto il primo cittadino – avevo scritto anche a Renzi. La mia proposta era di finanziare l’operazione con 6 milioni di euro e chiedere di verticalizzare una somma di 3 milioni di euro dallo Stato, ma purtroppo nessuno mi ha più risposto malgrado i vari tentativi effettuati.”


 

Muore così, ma non per colpa del Comune, un progetto su cui molti dianesi contavano e che avrebbe consentito di avere una scuola moderna e funzionale dotata di tutte le misure antisismiche e tanto altro, e al comune di avere a disposizione quattro immobili da recuperare (o vendere) nel centro storico cittadino, dove sono attualmente ubicate le varie scuole.