La farinata è un piatto prelibato, nato per caso sul mare dopo una cruenta battaglia a favore della flotta di Genova Un pregevole piatto molto considerato dagli alessandrini

 

La farinata è stata gustata quasi per caso, la prima volta dopo la vittoria dei genovesi sui pisani, avvenuta il sesto giorno d’agosto dell’anno 1284, nella battaglia della Meloria, un gruppo di scogli a circa 7 km. al largo di Livorno.


Le sorti dell’aspro scontro hanno portato lentamente la decadenza di Pisa, potente città marinara, guidata da Alberto Morosini.

La nave d’appoggio della flotta ligure si trova, per ragioni strategiche, nei pressi del Golfo del Leone quando … Un tremendo temporale/ colpisce la barca/ in mezzo al mare./ L’acqua le sponde varca/ rompe i sacchi delle sporte,/ sparge le farine/ di ceci, per fortunata sorte,/ in improvvisate terrine.

Il giorno successivo l’atmosfera ha ripreso il suo normale corso. … Il sole ha pensato al calore,/ il mare ha provveduto al sapore./ Tutt’insieme han cucinato/ un gran piatto prelibato.

L’acqua imbarcata ha invaso alcuni vassoi contenenti ceci, preziose provviste alimentari, adatte per la conservazione; la furia della pioggia, del vento hanno rovesciato i contenitori di olio, mescolando tutto quanto han toccato.

I marinai hanno ben altre urgenze a cui provvedere, pertanto hanno lasciato questo ben di Dio sotto il sole cocente del giorno dopo.

L’amalgama, così naturalmente approntata, è divenuta una invitante focaccia gialla, tale da essere apprezzata dall’equipaggio. È nata … La farinata!/ Oh, che bontà! La farinata!/ Chi mai l’avrà, per prima, cucinata?/ È stato un caso della sorte./ Nessun l’ha approntata.

Franco Montaldo