Il Comune di Cervo ha deciso di aderire al Patto per lo sviluppo strategico del turismo in Liguria sottoscrivendo alcune cose cose fra cui anche la facoltà di istituire l’imposta di soggiorno.  Su questo argomento, destinato a sollevare – crediamo – qualche discussione vi rimandiamo all’articolo di “apertura” del giornale di oggi, qui ci soffermiamo, invece, sugli altri aspetti.

Con l’ adesione al patto il Comune di Cervo partecipa al progetto della app “LaMiaLiguria” fornendo dati sugli eventi nonché altre informazioni relative alla località; partecipa al progetto Wifi Liguria e collabora con la Regione e con l’Agenzia “In Liguria” per la creazione e promozione dei prodotti turistici individuati dalla programmazione regionale nonché per la realizzazione di progetti turistici di eccellenza inseriti in programma europei.


Il Comune di Cervo, infine aderisce alle iniziative di contrasto dell’abusivismo in campo turistico individuate in collaborazione con la Regione Liguria, impegnando ad attuare una campagna di informazione a tutti i proprietari di seconde case con la quale viene ricordata la normativa in vigore nel caso di affitto di appartamenti turistici, nonché altri interventi concordati con Anci Liguria.

In ultimo, il Comune di Cervo fornirà collaborazine alle iniziative sviluppate dalla Regione e dall’Agenzia “In Liguria” riguardanti il turismo accessibile.