Le segnalazioni giunte al nostro giornale sono state diverse e  riguardano la continua presenza di giovani, italiani e stranieri, che continuano ad andare in bicicletta sui marciapiedi di Tortona, zig zagando o sfrecciando ad elevata velocità incuranti dei pedoni.

Non è una novità, purtroppo, ma di recente sembrano aumentati e sembra aumentata anche la velocità.


Un episodio che deve far riflettere è accaduto nella giornata di ieri quando un giovane in bicicletta ha “toccato” il braccio di un tortonese che stava uscendo dall’ufficio postale, in piazza Roma. La vittima ha gridato al giovane di fermarsi che incurante ha proseguito.

L’uomo ha avuto l’accortezza di spostarsi e si è fatto poco o nulla ma se al suo posto ci fosse stata una carrozzella o un passeggino con un bambino, cosa sarebbe accaduto?