La situazione delle PM10 non è delle migliori e anche il Comune di Tortona prende provvedimenti.

Il Comandante della Polizia Municipale Orazio Di Stefano (nella foto) ha disposto dal giorno 22 ottobre 2017 e fino a revoca dalle ore 8:30 alle ore 18:30 la riduzione del limite massimo di velocità all’interno del centro abitato da 50 km/h a 30 km/h per tutti i veicoli circolanti ed il blocco della circolazione per tutti i veicoli non catalitici e quelli alimentati diesel Euro I, II e III all’interno del secondo concentrico urbano come delimitato dalle seguenti strade che ne costituiscono il perimetro esterno e che pertanto ne rimangono escluse:
– C.so Don Orione (tratto compreso tra la ex Strada Statale n. 35 e la Strada Viola);
– Strada Viola (tratto compreso tra la Via Guala e il C.so Don Orione);
– Via Guala;
– Strada Fornaci;
– Viale F. e S. Coppi;
– Via Montello;
– Strada Levante Castello;
– Via Principe Tommaso di Savoia;
– Via Alle Fonti (tratto compreso tra Via Principe Tommaso e Strada Valle);
– Strada Valle (tratto compreso tra Via Alle Fonti e Salita Santa Barbara);
– Salita Santa Barbara;
– Via Innocenzo Quinzio;
– Strada Comunale Paghisano;
– Via M. Silla;
– Via Vanoni;
– Via dei Salvarezza;
– Via Dei Fragolai;
– Via Sacro Cuore (tratto compreso tra Via Dei Fragolai e Via Emilia);
– Via Emilia (tratto compreso tra Via Sacro Cuore e la ex S.S. 10);
– Ex S.S. n. 10 (tratto compreso tra Via Emilia e V.le Piemonte);
– Viale Piemonte;
– Via Baxilio (tratto compreso tra V.le Piemonte e Via G. Pernigotti);
– Via G. Pernigotti (tratto compreso tra Via Baxilio e Via S. Ferrari)
– Via Dellepiane;
– Ex S.S. 10 (tratto compreso tra Via Dellepiane e C.so Alessandria);
– Ex S.S. 35 (tratto compreso tra C.so Cavour e C.so Don Orione);
– Via Don Sparpagliane (tratto compreso tra la ex S.S. 35 e il parcheggio del Santuario).
Il presente provvedimento potrà essere revocato o non attuato sulla base delle evoluzioni delle condizioni meteorologiche dei prossimi giorni.


Dal presente divieto sono esclusi i mezzi ad emissione nulla (motore elettrico) e quelli alimentati a metano o g.p.l. o bi-fuel ed inoltre:
– Veicoli adibiti a pubblici servizi, ivi compresi quelli adibiti al trasporto pubblico e polizia;
– Veicoli di soccorso, di trasporto e consegna medicinali, dei medici e personale A.D.I. per servizio;
– Veicoli di sacerdoti e ministri di culto nell’ambito delle loro funzioni;
– Veicoli adibiti al trasporto di generi alimentari deperibili;
– Veicoli a servizio di persone disabili, munite di apposito contrassegno identificativo di parcheggio.
Transenne e segnaletica stradale fig.II 46 Art. 116 e fig. II 50 Art. 116 del Regolamento di esecuzione ed attuazione del Codice della Strada, con pannello integrativo delle categorie di veicoli ricadenti nel divieto, saranno a carico del Settore Lavori Pubblici del Comune di TORTONA.
Il Servizio Polizia Municipale e gli altri Organi di Polizia Stradale sono incaricati dell’osservanza del presente provvedimento.
Ad insindacabile giudizio dell’Ufficiale di P.M. in servizio tutta o parte della segnaletica stradale mobile, collocata in attuazione del presente provvedimento, potrà essere rimossa per motivi di sicurezza stradale imprevedibili e sopravvenuti correlati alle evoluzioni meteorologiche durante il periodo di attuazione dell’ordinanza quali ad es. fitta nebbia, abbondanti nevicate, forte vento ecc. e qualsiasi altra situazione di scarsa visibilità.
Copia della presente Ordinanza viene trasmessa per opportuna conoscenza all’Amministrazione Provinciale di Alessandria.
I divieti di cui alla presente ordinanza sono resi manifesti in loco mediante segnaletica stradale e mediante pubblicazione del provvedimento all’Albo Pretorio per 15 giorni consecutivi, divulgazione sui mezzi di comunicazione di massa ed inserimento all’interno del sito del Comune di Tortona consultabile al seguente indirizzo www.comune.tortona.al.it

Le infrazioni alla presente Ordinanza saranno punite a mente degli art. 7 c.1 lett.) b e comma 13 bis e art. 142 del C.d.S.
Contro il presente provvedimento è ammesso, entro 60 giorni dalla pubblicazione all’albo pretorio del Comune di Tortona, ricorso al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti con le formalità stabilite dall’art. 74 del D.P.R n. 495 del 16/12/1992 oppure ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale del Piemonte a sensi della legge 6 dicembre 1971 n. 1034 o Ricorso Straordinario al Capo dello Stato entro 120 giorni.