Domenica 15 ottobre si è svolta l’ultima uscita “ufficiale” del Corso Intersezionale di Alpinismo Giovanile delle Sezioni C.A.I. di Alessandria, Novi Ligure, Ovada e Tortona.

In una splendida giornata di sole, quasi primaverile, le ragazze ed i ragazzi di A.G. si sono avventurati nelle profondità della grotta “Arma delle Fate” situata sulle alture di Finale Ligure. Grazie alla sapiente guida degli amici dei gruppi Speleologici di Ovada e di Bolzaneto, i ragazzi non solo hanno potuto esplorare questa interessante grotta ma anche imparare molte nozioni sulla genesi e lo sviluppo delle grotte, le tracce di uomini ed animali che le hanno frequentate nel corso dei millenni.
L’ingresso all’Arma delle Fate si presenta come un grande e luminoso arco, sbarrato da un antico muro in pietra (ed attualmente anche da una cancellata); da un’apertura nel muro, ora chiusa da un cancello, si accede ad un ampio vano rettangolare a metà del quale il suolo è sopraelevato di circa 3 metri. Verso l’estremità un ulteriore gradino di un paio di metri da accesso ad un basso cunicolo che cambia bruscamente direzione, sviluppandosi, come tutta la grotta, parallelamente al fianco della falesia. La cavità è molto semplice: è costituita da tre concamerazionì messe in comunicazione da stretti cunicoli che costringono a procedere carponi o strisciando.. Nella caverna sono stati ritrovati manufatti dell’uomo preistorico e resti di orso delle caverne (Ursus spelaeus) e altri animali.

Dopo la grotta, seconda tappa nel meraviglioso Final Borgo, all’interno del complesso monumentale di Santa Caterina, per visitare la mostra “I colori del buoi” a cura de “La Venta Esplorazioni Geografiche”.

Un splendida giornata, ricca di emozioni ed avventurosa