Gent.mo Direttore,
Vorrei segnalare nuovamente la situazione indecente nella quale versa questo tratto di marciapiede di Via Pietro Agosti, transennato e chiuso ai pedoni da circa un mese dopo l’ennesima rovinosa caduta di una nonna con il proprio nipotino.
Sempre nel medesimo punto molte altre persone, soprattutto anziani, inciampando nei buchi che si sono formati sono caduti riportando anche gravi lesioni.
Il Comune e’ al corrente da tempo di questa situazione ma ad oggi l’unica cosa che e’ stata in grado di fare, e stata quella di stendere uno strato di cemento per tappare due buchi che, oltre a non essere chiaramente servito a nulla in quanto l’intervento dovrebbe essere più importante, e’ penoso anche da un punto di vista estetico.
Attualmente, com’è ormai antica tradizione a Sanremo, e’ partito il walzer delle responsabilità e delle competenze per decidere  chi dovrebbe eseguire i lavori.
Io su questo non mi esprimo perché non è mia competenza, ma parlando da cittadino mi auguro che vengano quanto prima eseguite le opere necessarie per ripristinare definitivamente questo marciapiede, tenendo conto anche del fatto che le transenne costituiscono un impedimento al transito ad anziani che  non deambulano autonomamente, ai diversamente abili e a chiunque debba passare con passeggini o carrozzine, obbligandoli ad aggirarle passando per la carreggiata dove transitano auto e moto.
Il cittadino che paga, come al solito, aspetta e spera.
Alessandro Condo’ – Coordinatore Provinciale MSI-DN