Il 2017 è l’anniversario del quarantennale dalla scomparsa di Maria Callas avvenuta a Parigi esattamente 16 settembre 1977, intorno alle 13.30.

La grande cantante lirica — nata a New York il 2 dicembre 1923 — si spegneva per infarto cardiaco dopo una meravigliosa presenza sulle scene dei teatri di tutto il mondo.


Molti hanno parlato di lei come dell’“ultima Diva” della musica lirica, sottolineandone la straordinarietà del talento musicale e, al contempo, quei tratti del carattere che l’hanno resa amata e odiata, scandalosa e affascinante, criticata e invidiata alimentando in ogni caso un vero e proprio “mito” tipico delle grandi personalità che perdura tutt’oggi e che vivrà per sempre.

Anche la Città di Alessandria intende rendere omaggio a Maria Callas.

Per questo l’Amministrazione Comunale — con tutti i propri Assessori — promuove un concerto offerto alla cittadinanza, ad ingresso gratuito, in programma sabato 9 settembre alle ore 21.

La sede dove si svolgerà l’evento — inizialmente previsto in piazza Santa Maria di Castello — è quella di piazza Giovanni XIII (piazza Duomo) ad Alessandria e, in caso di maltempo, sarà prevista e tempestivamente comunicata una location alternativa.

I protagonisti del concerto saranno la soprano Angelica Cirillo e la pianista Cinzia Bartoli che, insieme alla voce narrante di Loredana De Flaviis, offriranno un percorso suggestivo di ascolto sia dal punto di vista musicale che della maggiore conoscenza della personalità del grande soprano Maria Callas, con lettura dei suoi scritti, dei sui appunti, con il racconto delle vicissitudini di una vita tormentata che ha sempre incuriosito e incantato il mondo intero.

Più precisamente, per quanto riguarda i brani lirici che si ascolteranno durante il concerto saranno questo è il programma:

 

  • Intermezzo” e “In quelle trine morbide” da “Manon Lescaut” di Giacomo Puccini
  • Casta Diva” dalla “Norma” di Vincenzo Bellini
  • É strano… follie” da “Traviata” di Giuseppe Verdi
  • Nel dì della Vittoria… or tutti sorgete” da “Macbeth” di Giuseppe Verdi
  • Vissi d’arte” da “Tosca” di Giacomo Puccini
  • Intermezzo” da “Cavalleria Rusticana” di Pietro Mascagni
  • Ebben n’andrò lontana” dalla “Wally” di Alfredo Catalani
  • La mamma morta” da “Andrea Chenier” di Umberto Giordano.

 

«L’occasione del quarantennale della morte di Maria Callas — dichiarano il Sindaco della Città, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, e l’Assessore alle Manifestazioni, Cherima Fteita ci ha suggerito, come Amministrazione Comunale, di sottolineare con particolare enfasi, attraverso il concerto del 9 settembre, la figura di un soprano straordinario. Una cantante che non solo ha fatto la storia della lirica del secolo scorso, ma che messo in luce, come donna, le inquietudini della contemporaneità donandoci — fra conseguimento di successi artistici di rilievo mondiale, fragilità emotive, caparbietà nello studio e intensità degli slanci passionali — un’esperienza e una storia “al femminile” che molti veramente non hanno avuto difficoltà a riconoscere come leggendaria e, al contempo, reale, drammatica, esaltante e concreta.

L’omaggio che la Città di Alessandria tributa alla memoria di Maria Callas nel quarantennale della sua morte — concludono il Sindaco e l’Assessore alle Manifestazioni — è dunque un concerto che questa Amministrazione Comunale offre alla cittadinanza, nella consapevolezza che, grazie alle straordinarie interpreti della serata, la comunità alessandrina saprà cogliere la grandezza di questa “diva” e condividerà l’esperienza estetica attraverso la bellezza  musicale e artistica dei brani in programma».

 

Angelica Cirillo, soprano lirico spinto ha studiato con i maestri Ottavio Garaventa, Luisa Maragliano, Roberto Servile , Roberto Negri. La sua vocalità scura e molto duttile le permette di affrontare un vasto repertorio operistico, da camera e sacro. Ecclettica e sensibile musicista interpreta altresì musica del novecento, zarzuela e canzoni spagnole. Ricopre i ruoli principali in Tosca, Violetta (Traviata) , Mimi (La Boheme), Nedda (Pagliacci), Leonora (Trovatore), Angelica (Suor Angelica), Donna Elvira (Don Giovanni) , Anna Glawary (Vedova Allegra) Mercedes, Micaela (Carmen). Molto intensa la sua attività concertistica con diverse formazioni musicali che spaziano dalla grande orchestra al duo soprano e arpa che la vede esibirsi in tutta Italia e all’estero: Carnegie Hall New York, New York University (Casa Italiana Zerilli-Marimo), Opera di Montecarlo, Francia, Svizzera, Germania, Stati Uniti.

Si esibisce regolarmente in prestigiose rassegne musicali e Festival Internazionali. Si classifica prima nell’ambito del prestigioso Concorso Ibla–New York Arward, in giuria il M. Abbado che le permette di esibirsi in Virginia, Arkansas, North Carolina. Le è stato conferito il premio Myrta Gabardi a Milano una vita per la musica.

 

Cinzia Bartoli, nata a Savona, si è diplomata con il massimo dei voti presso il Conservatorio “N. Paganini”di Genova. Ha poi conseguito il Diplome Superieur d’enseignement presso l’Ecole Normale de Musique”Alfred Cortot”di Parigi sotto la guida di Jean Micault.

Ha partecipato ai corsi di perfezionamento di P. Badura-Skoda e S. Askenase presso l’Accademia Musicale”O. Respighi”di Assisi. Dal 1986 al 1990 si è inoltre perfezionata con la Sig.ra Ilonka Deckers a Milano. Ha conseguito premi e riconoscimenti in vari concorsi nazionali ed internazionali. Ha tenuto concerti nelle più importanti città italiane (Roma, Milano, Venezia, Palermo, Napoli, Bologna, Parma,Reggio-Emilia,Torino, Padova, Genova, Ancona, Firenze etc.).

Frequenti le sue tournèe all’estero che l’hanno portata ad esibirsi in 21 Paesi: Svizzera, Germania, Francia, Ungheria, Romania, Polonia, Grecia, Albania, Belgio, Spagna, Portogallo, Serbia, Montenegro, Croazia, USA, Canada, Giappone, Brasile, Argentina, Uruguay, Paraguay.

Svolge intensa attività anche in formazioni cameristiche e con orchestra. Ha eseguito nel 1991 una serie di recital dedicati ai Concerti per piano ed orchestra. È stabilmente invitata in Romania per concerti con le Orchestre di Cluj-Napoca, Satu-Mare, Craiova e Bacau.

Ha effettuato numerose registrazioni per la RAI e Telemontecarlo con programmi solistici.

È stata docente di Pianoforte nei Conservatori di Parma e La Spezia. È regolarmente invitata,come membro di giuria,presso importanti concorsi di esecuzione musicale nazionali ed internazionali. Durante una recente tournée in Germania è stata definita dalla critica”straordinaria interprete di Ravel” (Rhein-Neckar, Heidelberg).

Fondatrice e Presidente dell’Associazione Musicale “Dioniso” di Savona,organizza da ventisei anni una stagione concertistica entrata nel novero delle più seguite ed importanti manifestazioni

musicali nazionali. Nel 2003 si è esibita presso la Sala Sinopoli al nuovo Auditorio Parco della Musica di Roma con l’orchestra regionale di Roma e del Lazio.

Tiene regolarmente Master-class in Europa, Stati Uniti, Canada e Sud-America. È stata Docente di Pianoforte presso Arts Academy di Roma, l’Associazione Arca85 di Roma, Accademia Nova di Roma, Fondazione Alirio Diaz di Roma. È Professore associato presso l’Accademia Musicarte XXI di Buenos Aires. Ha appena effettuato una importante tourneè in Brasile, Argentina ed Uruguay e Giappone, dove si è esibita presso importanti teatri riscuotendo un grande successo di pubblico e critica. È regolarmente invitata come membro di giuria in concorsi Nazionali ed Internazionali