Compagnia Carabinieri di Alessandria:

Bassignana.


I Carabinieri della Stazione di Bassignana hanno denunciato per guida in stato di ebbrezza un  cittadino italiano di 48 anni, residente in provincia di Alessandria, pregiudicato. L’uomo veniva fermato alle 04.00 circa del 13 settembre a Spinetta Marengo sulla SP 10 alla guida della sua auto perché la sua condotta di guida era evidentemente irregolare. Viste le sue condizioni fisiche, veniva sottoposto al test dell’etilometro che accertava un tasso alcolemico di circa 1,70 g/l, oltre il triplo del limite consentito dalla legge. Per lui la denuncia all’Autorità Giudiziaria, la patente veniva ritirata e il suo mezzo veniva sequestrato per la confisca.

Alessandria.

I Carabinieri della Stazione Alessandria Principale hanno denunciato per furto due cittadini italiani, un uomo e una donna di 21 e 20 anni, pregiudicati, residenti in provincia di Asti e Torino. Una pattuglia, intorno alle 16.30 dell’11 settembre, interveniva presso l’Esselunga di corso Borsalino perché il personale di vigilanza aveva fermato un uomo e una donna con della merce rubata. Giunti sul posto, i militari accertavano che l’addetto alla vigilanza aveva visto girare nel negozio con atteggiamento sospetto i due, seguendo le loro mosse. Venivano visti prelevare delle confezioni di prodotti alimentari che poi riponevano in un cestino della spesa. Successivamente, la donna nascondeva i prodotti all’interno della sua borsa che aveva a tracolla. Al termine del giro, arrivavano alle casse pagando solamente del pane. Venivano però fermati dall’addetto alla vigilanza che gli faceva notare che avevano della merce rubata. Veniva contattato il 112, con il successivo arrivo di una pattuglia. I militari accertavano il furto e tutta la merce, prodotti del valore di 100 euro circa, veniva restituita al responsabile dell’esercizio commerciale mentre i due venivano denunciati all’Autorità.

Alessandria.

I Carabinieri della Stazione Alessandria Principale hanno denunciato per tentato furto aggravato un cittadino italiano di 22 anni, pregiudicato, residente in provincia di Torino. Una pattuglia, intorno alle 15.00 del 13 settembre, interveniva presso il supermercato all’interno del centro commerciale Panorama perché il personale di vigilanza aveva fermato un uomo con della merce rubata. Giunti sul posto, i militari accertavano che l’addetto alla vigilanza aveva visto entrare nel supermercato il giovane con uno zaino in spalla e decideva di seguirlo per vederne i movimenti. Veniva visto recarsi presso il reparto telefonia e prendere diversi prodotti dai banchi vendita, che metteva all’interno del suo zainetto. Successivamente, il giovane si dirigeva rapidamente verso l’uscita senza acquisti cercando di uscire senza pagare. Veniva fermato dall’addetto alla vigilanza che non lo aveva mai perso di vista e che gli faceva notare che aveva della merce rubata. Veniva contattato il 112, con il successivo arrivo di una gazzella. I militari accertavano il tentativo di furto e che il giovane era in possesso di una borsa di stoffa che aveva un rivestimento interno di carta stagnola e scotch in modo tale da renderla schermata e attraversare le casse senza attivare le barriere antitaccheggio. Tutta la merce, prodotti di elettronica del valore di 110 euro circa, veniva restituita al responsabile dell’esercizio commerciale mentre il 22enne veniva denunciato all’Autorità Giudiziaria per tentato furto aggravato.