La Giunta Comunale ha deliberato di aderire al progetto “Leggere facile, leggere tutti” proposto dalla Biblioteca Italiana per Ipovedenti Onlus, per favorire la lettura ad una fascia importante di cittadini affetti da disturbi visivi.

La Biblioteca Civica “Tommaso De Ocheda” di Tortona, grazie a questo progetto, si arricchirà di una serie di volumi a grandi caratteri per ipovedenti e per anziani con la vista indebolita, messi a disposizione dalla B.I.I. Onlus, che contribuiranno altresì ad integrare il patrimonio librario di tutta la Rete del Sistema Bibliotecario Tortonese.


Inoltre, in considerazione del fatto che nella Città di Tortona sono presenti tre strutture per anziani, il Riss Cora Kennedy Sada, il Mater Dei e la Lisino e vi hanno sede il Piccolo Cottolengo “Don Orione” e la Famiglia delle Suore Sacramentine non vedenti, verranno sviluppate ulteriori iniziative di pubblica lettura dedicate proprio ai soggetti ospiti e, comunque, aperte a tutti i cittadini interessati, affetti da minorazioni visive.

“Tortona si conferma “Città che Legge” promuovendo anche iniziative e progetti a vantaggio dei soggetti che, per deficit visivi, non potrebbero usufruire del patrimonio culturale librario – dichiara l’Assessore Marcella Graziano; l’adesione alla proposta della Biblioteca Italiana per Ipovedenti porterà un valore aggiunto alla nostra Biblioteca Civica e a tutto il Sistema Bibliotecario Tortonese, di cui Tortona è sede”.

Questo progetto va ad affiancare ed integrare altre iniziative positive, ormai in atto da anni, a sostegno della vista, come ad esempio lo sportello “Diecidecimi” realizzato dai Lions che, ogni anno, permette la fornitura di occhiali a numerose famiglie, a basso reddito, di Tortona e del Tortonese e l’attività periodica realizzata dall’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, che è presente il 2° e 4° martedì di ogni mese presso il Palazzo Comunale, allo Sportello del Cittadino.