Il Comune di Cervo ha deciso di mettere mano al Museo Etnografico del Ponente Ligure “Franco Ferrero” (nella foto) realizzando  una pianificazione museale finalizzata alla progettazione di un nuovo sistema di allestimento e comunicazione così da consentire al Comune anche di presentare istanze per accedere a bandi per ottenere finanziamenti ad hoc per migliorare la struttura museale.

A tal fine è stato deciso  di affidare Matteo Sicios, 34 anni, residente a Genova, libero professionista con studio a Genova in Vico del Fico, la redazione un progetto di pianificazione museale finalizzata alla progettazione di un nuovo sistema di allestimento e comunicazione del Museo Etnografico del Ponente Ligure “Franco Ferrero” per la spesa di mille euro più iva.


La prestazione comprenderà l’analisi della situazione ed il report dettagliato sui seguenti aspetti: gestione, marketing, allestimento, comunicazione interna, progettazione scientifica, promozione, editoria e supporto multimediale.

L’incarico prevede anche  una riunione con l’Ente gestore (personale operativo); una riunione con il Comune; la redazione di una scheda di indagine osservante con relativa compilazione in loco; la redazione di una scheda di valutazione da parte del pubblico da consegnare a fine visita; una riunione con esperti dei contenuti presenti in Museo e della collezione; la redazione di una scheda di valutazione da parte del pubblico da consegnare a fine visita.

Comprende inoltre  la produzione di una pianificazione museale composta da: elaborazione del concept e della mission del Museo; elaborazione dell’ordinamento dei contenuti, del percorso museale e dello storyboard del Museo; briefing per la nuova immagine coordinata; indicazioni ed elaborazione di una proposta per il piano marketing del Museo; consulenza in merito ad eventuali acquisti, forniture, lavori e servizi per il miglioramento dell’allestimento e della comunicazione interna.

Tutto dovrà essere concluso entro due mesi.