A partire dallo scorso luglio è stato aperto lo “Sportello di prossimità”, situato nei pressi del parcheggio sotterraneo Novicentro, di fronte alla Stazione ferroviaria, che fornisce tutti i servizi aziendali accessibili precedentemente presso lo sportello di Via Garibaldi 91, e che trovandosi sul piano stradale, ha l’indubbio vantaggio di essere molto più accessibile anche da parte di persone anziane e/o con disabilità.

Lo Sportello di prossimità è aperto tutti i giorni dal lunedì al sabato dalle 9 alle 12.


Lo Sportello di prossimità costituisce l’interfaccia dell’azienda con i cittadini e con i passeggeri, anche per quanto riguarda la gestione della qualità dei servizi erogati: sarà infatti possibile far pervenire qui ogni lamentela ma anche ogni elogio che gli utenti vorranno sottoporci.

Il CIT è al servizio dei cittadini e per questo scopo ha rivisto, rimodulato e semplificato le linee urbane della città di Novi e curato tutti gli aspetti della comunicazione.

Proprio lavorando sul brand, sul suo rafforzamento di immagine e sulla sua penetrazione presso le famiglie novesi (e non solo), a partire da settembre è stato inserito sulla linea urbana l’autobus con i disegni primi classificati dei bambini delle scuole elementari che hanno partecipato, lo scorso anno scolastico, al concorso “Disegna l’autobus della tua città”.

Il nuovo assetto assomiglia ad un fiore a tre petali, individuati sulla base di tre “poli di domanda” dove si riscontra una maggior richiesta di servizio: il quartiere “G3” che diventa la Linea Rossa; quartiere “Pinan Cichero” che diventa Linea Blu; quartiere “Lodolino” che diventa Linea Verde, quartiere “Merella” che diventa linea Gialla (di sola andata e ritorno).

Le linee Blu, Verde e Gialla si sovrappongono per una parte di Via Verdi (dall’altezza dell’incrocio con Via Manzoni e da lì verso il centro) e di C.so Marenco .

Il Capolinea è stato individuato di fronte alla Stazione ferroviaria, che, grazie allo Sportello di prossimità, diventa il cuore pulsante di tutta l’attività del CIT.

Appare evidente come si sia lavorato per iniziare ad implementare un modello di mobilità moderna ed integrata ferro-gomma che sarà sempre più privilegiato in futuro.

In piazza della Stazione gli utenti avranno a disposizione tutti i mezzi di trasporto pubblici (ma anche privati, come i taxi) urbani ed interurbani, ma anche ferroviari verso tutte le destinazioni.

Il CIT è un’azienda che finalmente si apre alla città e lavora per migliorare sempre di più.

Tuttavia è giusto che i cittadini e le famiglie dei ragazzi in età scolare sappiano che saranno di molto intensificati i controlli a bordo per combattere il fenomeno per mancato pagamento dei titoli di viaggio, così come saranno intensificati anche i controlli sui parcheggi in superficie.

Avendo al proprio interno anche settori che operano su libero mercato, quali il Noleggio pullman gran turismo e le Onoranze Funebri, si sta cercando di sviluppare tali settori onde consentire nel medio termine di far crescere gli utili abbassando le quote annuali dei comuni soci.

In quest’ottica abbiamo quindi acquisito un pullman nuovo (al quale se ne aggiungerà a breve un altro, sempre nuovo) da adibire al servizio di Noleggio per le scuole e per i clienti privati onde garantire la massima qualità di viaggio e il massimo comfort per gite e viaggi da ricordare come momenti sereni ed indimenticabili.

Come previsto dal Piano di ristrutturazione aziendale approvato in primavera, quest’anno SABATO 30 SETTEMBRE 2017 dalle ore 17 alle 19, si terrà a Novi in Piazza della Stazione, la “I giornata del Trasporto pubblico locale” organizzata dal CIT.

Lo scopo dell’iniziativa è far ripartire l’azienda, in tutti i sensi: un’immagine più dinamica, più empatica, più efficiente e trasparente.

La linea strategica è che un’immagine migliore, sotto gli aspetti dianzi evidenziati, anche gli utili possano crescere e portare a vantaggi anche in termini economici e fiscali per tutti i cittadini novesi e dei comuni consorziati.

Il Presidente del CdA Giuseppe Licata