La vicenda di cui è stato testimone un nostro affidabile e stimato lettore, compagno di scuola del direttore, merita di essere riportata per l’arroganza con cui certi stranieri stanno invadendo il nostro Paese e pretendono di fare come vogliono a casa nostra.

Con la scusa che gli italiani sono eccessivamente buonisti in parecchi se ne stanno approfittando a più non  posso finendo per ghettizzare noi italiani a casa nostra e se ci azzardiamo a fare obiezioni veniamo etihettati come razzisti ed è quello che immaginiamo susciterà questo articolo con commenti a più non posso sulla pagina Facebook del giornale. Tanti lettori ci daranno probabilmente dei razzisti per aver riportato semplicemente un fatto realmente accaduto.


Ebbene, stavolta, prima di raccontarvi cos’è successo, a tutti coloro a cui non piace come scriviamo e quello che scriviamo diciamo una cosa: NON LEGGETECI.

Se pensate che siamo razzisti NON LEGGETECI

Se credete che raccontiamo balle, NON LEGGETECI

Se cercate un’informazione standard come se ne vedono tante in giro  e da falsi buonisti NON LEGGETECI.

Questo è Oggi Cronaca e se non vi piace, nessuno vi obbliga ad andare sul nostro sito: cambiate giornale, perché noi non cambieremo. Ci  sono tanti altri siti che vi danno le notizie, certo non come facciamo noi, però siete liberi di scegliere per cui potete smettere di leggere questo giornale.

Se invece avete deciso di continuare a rimanere su Oggi Cronaca vi raccontiamo cos’è successo:

*************************

Un bar in un Centro commerciale di Tortona: Richiedenti asilo pretendono di pagare 40 centesimi le brioches e non 1 euro come da prezzo esposto. La barista si rifiuta e giù insulti.

Si tratta, a quanto pare, di nordafricani, molti dei quali abituati a trattare le donne come esseri inferiori e non alla loro altezza.

Ecco che quando la donna al bar rifiuta lo sconto partono gli insulti: “Noi siamo poveri migrati (mantenuti vitto e alloggio dagli italiani che pagano le tasse – ndr) non abbiamo soldi (2,5 euro al giorno per i loro vizi -ndr), tu razzista” e volano parole grosse di fronte ad alcuni clienti, fino a quando la situazione ritorna alla normalità dopo alcuni minuti.

Questa è l’Italia voluta dai nostri Governanti: dove i giovani italiani senza lavoro sono costretti a scappare all’estero e migranti serviti e riveriti si predono il lusso di fare colazione al bar e in barba ad ogni minima educazione e senso del pudore pretendono pure di pagare meno, perché loro sono “poveri migranti” .

E’ un articolo razzista? No.

E’ solo un articolo di chi è stanco di vedere il razzismo al contrario, quello nei confronti degli italiani.

Angelo Bottiroli