La festa “Autunniamo” di Pontecurone, alla decima edizione, porta il tema :anni’80.

Ogni anno cambia il tema, l’impianto  rimane: sabato pomeriggio si aprono le mostre si piazzano i banchetti e si cena con vere specialità e si continua con  la serata ammirando lo spettacolo principe. Il 2017 prevede il trasformista Michele Tomatis.


Domenica tutto il  giorno con sfilate in costume, con la banda, con balli country, latino, zumba, sportivi. Il mezzogiorno vede i punti ristoro trasformati in attrezzati ristoranti.

Via Roma tra banchetti e gruppi che cantano ospita il punto culturale. L’edificio scolastico con le mostre che vanno dalla filmografia ai computers dalle fotografie alle biciclette, dai lavori scolastici al gioco del lego. Il team di Edy Peraz, artisti della grafica regala caricature e disegni ai visitatori.

Il cortile rivede le prime televisioni commerciali e con mucche e buoi, stivalini e cappelli texani ci porta al ranch dei Dallas. Pattinatori e giocatori del cubo di Rubik in una piazza, animatori per bambini con il supporto” degli amici del piccolo principe” in un altra, Ettore Andenna che presenta c’era una volta giochi senza frontiere con le squadre dei comuni limitrofi agguerrite più che mai.

La ricostruita chiesa di SAN FRANCESCO ospita il comandante ALFA fondatore dei GIS. La pieve di santa MARIA ASSUNTA si erge a museo con vere visite guidate. Ogni associazione si produce al meglio per attirare a se i visitatori.