L’Orchestra Giovanile dei Paesi Bassi (YON) è costituita da circa 85 giovani di talento tra i 14 ei 20 anni, provenienti da tutte le parti del paese.

Condividono la passione e l’ispirazione, l’entusiasmo e l’audacia. Per molti membri, YON è uno stimolo per proseguire la carriera come musicisti professionisti mentre per i giovani con ambizione diversa, offre un’opportunità perfetta per un’ulteriore crescita musicale.


Guidato da un autorevole direttore come Jurjen Hempel, YON esegue le grandi opere sinfoniche del repertorio romantico orchestrale. Ma questo gruppo è anche attento alla musica sperimentale moderna e non disdegna il cross-over o la musica leggera.

YON si sforza di fare musica insieme ad un livello artistico elevato. Durante le prove, i membri si impegnano con entusiasmo affrontando programmi da concerto a tutti gli effetti. Molta attenzione viene riservata alla tecnica, al repertorio, all’interpretazione e allo stile. YON è una scuola importante per la preparazione all’attività orchestrale nei Paesi Bassi.

Ogni anno ci sono tre progetti e durante ogni progetto i momenti di studio sono intensi. Il periodo si conclude con una serie di concerti in importanti sale da concerto a livello nazionale ed internazionale.

Ogni anno YON si esibisce nella sezione giovanile del Prinsengracht Canal Festival di Amsterdam. Insieme a un famoso artista pop, i giovani strumentisti classici eseguono anche musica leggera. Ogni anno durante l’estate, YON va in tour in Europa ospite di vari festival. l tour comprendono normalmente diversi concerti e terminano nella prestigiosa sala Concertgebouw di Amsterdam.

 

NINO GVETADZE, Pianoforte

(Georgia)

Nata e cresciuta a Tbilisi, Nino Gvetadze studia con Veronika Tumanishvili, Nodar Gabunia e Nana Khubutia. Dopo la laurea, si trasferisce nei Paesi Bassi per studiare con Paul Komen e Jan Wijn.

Ha ricevuto diversi premi, il più importante dei quali è stato il Secondo Premio, il Premio della Stampa e del Pubblico al Concorso Internazionale Franz Liszt nel 2008. Nel 2010 ha ricevuto anche il prestigioso Premio Borletti-Buitoni Trust.

Nino Gvetadze si è esibita a fianco di direttori importanti quali: Michel Plasson, Yannick Nézet-Séguin, Michel Tabachnik e John Axelrod con orchestre del calibro della Rotterdam Philharmonic, Bruxelles Philharmonic, Seoul Philharmonic, Netherlands Philharmonic e Rheinische Philharmonie. È stata in tour con la Mahler Chamber Orchestra, la Kammerakademie Potsdam e l’Amsterdam Sinfonietta.

Ha tenuto recital in tutto il mondo, fra cui Hannover (PRO MUSICA Preisträger am Klavier-Zyklus), Bayreuth, Concertgebouw Amsterdam, con Jean-Yves Thibaudet al Festival di Spoleto, Festival di Lucerna e Bunka-kaikan Hall Tokyo.

Il repertorio suo si estende da Bach, Mozart e Beethoven a Chopin, Liszt e Rachmaninov fino alla musica contemporanea. La maggior parte dei pezzi selezionati richiedono virtuosismo, grande abilità e preparazione ma nella sua interpretazione Nino cerca di esaltare sempre la poesia e i colori. Peculiarità del suo stile che sono state più volte esaltate dalla critica.

Nino Gvetadze ha registrato quattro CD con le opere per pianoforte di Mussorgsky (Brilliant Classics), i Preludi di Rachmaninov op. 23 e op. 32. Due CD sono stati pubblicati dall’etichetta Orchid Classics: “Debussy” con il Libro I dei Preludi, Estampes e Claire de Lune e “Widmung” con le opere per pianoforte di Liszt. Le sue registrazioni e le sue interviste vengono spesso trasmesse in radio e televisioni europee. Il CD “Debussy” è stato scelto dall’International Record Review (aprile 2014) e trasmesso anche dalla National Radio olandese e da Classic FM. Il recital registrato di Nino presso il Sendesaal Bremen è stato scelto per la trasmissione “ARD-Radiofestival” nel luglio 2014.

Nino Gvetadze, in Olanda, ha a disposizione uno Steinway Grand Piano concesso gentilmente dal Dutch National Music Instrument Foundation.

 

JURJEN HEMPEL, Direttore

(Paesi Bassi)

Jurjen Hempel ha studiato direzione con David Porcelijn e Kenneth Montgomery al Conservatorio di Utrecht e ha proseguito la sua formazione come assistente di Edo de Waart, Hans Vonk e David Robertson. Su invito di Seiji Ozawa ha frequentato la Tanglewood Conducting Class dove ha lavorato con Bernard Haitink e Lorin Maazel. Nel 1995 è stato uno tra i premiati alla prima edizione del concorso Sibelius per direttori d’orchestra a Helsinki.

Dal 1996 al 1999 è stato assistente di Valery Gergiev presso la Rotterdam Philharmonic e nel maggio del 1997 con la stessa orchestra, ha debuttato con successo al Concertgebouw di Amsterdam. Nel 2012 ha debuttato con la Royal Concertgebouw Orchestra di Amsterdam ed è stato invitato nuovamente la stagione successiva.
La sua reputazione come direttore di musica contemporanea lo ha portato a lavorare con molti dei migliori ensemble di questo genere nel mondo come l’Ensemble Intercontemporain di Parigi e la London Sinfonietta. Nel 2013 ha diretto la prima esecuzione in Gran Bretagna di 200 Motels (1971) di Frank Zappa al Royal Festival Hall come parte della stagione The Rest is Noise di Southbank. Nel 2004 ha diretto alla Biennale di Monaco la premiere mondiale dell’opera Shadowtime di Brian Ferneyhough, successivamente seguita da spettacoli a Parigi, Londra, New York e alla Ruhr Triennale di Bochum.

Jurjen Hempel ha anche una carriera come direttore d’opera. Tra le varie produzioni, ha diretto Salome per il Festival Gergiev a Rotterdam, successivamente con la stessa opera viene invitato dal Teatro Mariinsky di San Pietroburgo, primo direttore olandese della storia di questo famoso teatro. È stato in seguito richiamato a dirigere la Mariinsky Opera Company durante una residenza presso l’Opera House di Tel Aviv. Altre compagnie con cui ha lavorato sono: Opera Zuid, Opéra National de Bordeaux, Opéra de Limoges e Opéra de Toulon.

Gli incarichi nelle ultime stagioni lo hanno visto sul podio della Netherlands Radio Philharmonic, Helsinki Philharmonic, Finnish Radio Symphony, Tapiola Sinfonietta, Orchestre Philharmonique de Liège, Basel Symphony, Orchestre Philharmonique de Radio France a Parigi e l’Orchestre National Bordeaux Aquitaine. Nel Regno Unito è ospite regolare della BBC Scottish Symphony, BBC National Orchestra of Wales, Ulster Orchestra, BBC Symphony Orchestra con la quale ha debuttato ai Proms nel 2005. Attualmente è Direttore Principale della Youth Orchestra of the Netherlands e Direttore Musicale della Joensuu City Orchestra in Finlandia.

Ha registrato per Decca/Argo, Composer’s Voice, Elektra Nonesuch e Point Music.