Decine di migliaia di turisti ospiti nel Golfo Dianese, insieme a tutti gli abitati del Golfo e a una parte di quelli di Imperia, si sono svegliati questa mattina, mercoledì 9 agosto, senza acqua potabile.

L’Amat, purtroppo, è stata costretta chiudere l’acquedotto bloccando l’erogazione dell’acqua per un guasto che si è verificato nel parcheggio di Borgo Peri in piazza Nino Bixio poco prima della calata Cuneo ad Imperia Oneglia, alle quattro di stamattina quando un tubo è letteralmente esploso facendo saltare in aria l’asfalto.


Un finestrino di un auto parcheggiata è andato completamente distrutto e altre auto sono state danneggiate dai pezzi di asfalto volati letteralmente in aria.

Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Imperia, chiamati da alcuni abitanti, che però non hanno potuto fare nulla se non avvisare tempestivamente l’Amat.

“Appena appreso del guasto – dice l’ing Gallea dell’Amat – abbiamo subito inviato in nostri tecnici che si sono messi al lavoro. Purtroppo si tratta di una grave danno: si è rotto oltre un metro di tubatura e nostro malgrado siamo stati costretti a chiudere l’erogazione dell’acqua potabile. Ci rendiamo conto dei disagi che specie nel golfo dianese, pieno di turisti, si verranno a creare ma purtroppo è stato inevitabile. Nelle scorse settimane abbiamo aggiustato ben cinque rotture all’acquedotto senza bloccare l’erogazione dell’acqua, in questo caso non è stato possibile. I tecnici stanno lavorando a grande ritmo e speriamo di riuscire a riparare il guasto nel primo pomeriggio e per le 15, o poco più tardi riaprire l’acquedotto e ridare l’acqua ad Imperia e a tutto il Golfo Dianese.”