Doppio appuntamento al Teatro Ariston nella settimana di Ferragosto.

 

Mercoledì 16 agosto alle ore 21.30 Andrea Pucci con il nuovo spettacolo “In…tolleranza zero”.


 

“IN…..TOLLERANZA  ZERO

Di e con Andrea Baccan Regia di Dino Pecorella

Quando Pucci deve aprire una porta e non trova le chiavi, non perde tempo a cercarle, sfonda la porta con un calcio! Il rumore che genera non è il tipico “crash” del legno che si rompe ma è quello di una fragorosa risata.

“IN…TOLLERANZA ZERO”, è il nuovo spettacolo in cui Andrea Baccan, (in arte PUCCI), rende esilarante la fatica di vivere di chi, a 50 anni, si trova ad interagire con nuove e incomprensibili mode, nuove tecnologie, con la scuola della figlia e le devastanti e dispendiose attività extrascolastiche senza tralasciare gli acciacchi del mezzo secolo che si porta sulle spalle, costretto ad esami clinici ed esercizi fisici, per rimanere vitale in un mondo dove sono diventate indispensabili cose fino a poco tempo fa inutili e ridicole.

L’attore comico italiano con i ritmi più incalzanti e l’energia a “ciclo continuo”, evita la satira politica, preferendo quella di costume, la quotidianità è l’argomento centrale :

Non tollero quando vai in pizzeria a prendere le pizze da portare a casa agli amici: sei lì da solo e ordini 3 Margherite, 2 quattro stagioni, 1 coi funghi e 3 napoli e il pizzaiolo ti fa : “da portare via?” – “no, me le mangio tutte io! guardi da bere solo un bicchiere d’acqua!”

“Non tollero quando vai in aeroporto, al banco del check-in consegni due biglietti e l’impiegata ti fa: “siete in due?” – “No siamo in 38, adesso arriva il pullman”

“IN….TOLLERANZA ZERO” Andrea Pucci sfonda le assurde porte che bisogna superare ogni giorno per tornare a casa sani e salvi a colpi di un “intolleranza” dalla comicità energica e devastante.

Prezzi di ingresso:

platea €30+3 25+3  galleria € 25+3 – 22+3 – 20+2.

 

  • – – – – – – – – — – – – – — – – — –

 

Giovedì 17 agosto alle ore 21.30 concerto di Renzo Arbore e l’orchestra Italiana.

Renzo  Arbore  L’Orchestra  Italiana:  dopo  26  anni  di  Orchestra  Italiana,  Arbore  ammette  di  soffrire  di

recidività “Sono recidivo e ne vado fiero. Sono un italiano, un italiano vero”.

Con ironia e delicatezza, Renzo Arbore sa come scatenare il suo pubblico. Lo ha fatto ovunque nel mondo

con l’Orchestra Italiana e continua ancora oggi a coinvolgere le generazioni dei padri e quelle dei figli. Tre

ore dense di spettacolo, durante le quali lo showman foggiano non si risparmia mai per il suo pubblico.

 

“La scaletta del concerto – spiega Renzo Arbore – coniuga il nuovo e l’antico suono di Napoli: voci e cori

appassionati,  girandole  di  assoli  strumentali,  un’altalena  di  emozioni  sprigionate  dalle  melodie  della

musica napoletana che evocano albe e tramonti, feste al sole e serenate notturne, gioie e pene d’amore”.

“Al suono di “Reginella”, ad esempio – aggiunge lo showman – vedo il pubblico (di tutto il mondo) cantare a

squarciagola il ritornello di questo celebre brano e, magicamente, farsi trasportare proprio là (a Napoli)

nella terra da dove quelle emozioni sono partite”.

 

Queste le date del tour estivo a partire dal 22 luglio, Sora – Frosinone (Impianto sportivo G.Panico); il 24,

Roma (Cavea – Auditorium Parco della Musica). Le tappe di Agosto saranno: il 6, Cancello Ed Arnone –

Caserta (Area Mercato); il 9, Francavilla al Mare – Chieti (Piazza Sirena nell’ambito del “Blu Bar Festival”); il

17, Sanremo (Teatro Ariston) e il 19, Forte dei Marmi (Villa Bertelli); il 20, Marina di Castagneto Carducci –

Livorno (“Bolgheri Festival”); il 30, Benevento (Piazza). A Settembre: il 9, Cerignola (FG) – Piazza Duomo.

 

Lo showman italiano più conosciuto al mondo gira ininterrottamente con la sua Orchestra, da un’estremità

all’altra, agli Stati Uniti alla Cina, dal Messico al Canada con innumerevoli concerti acclamatissimi ovunque

in  un  clima  da  record.  In  questi  anni  Arbore  –  facendo  presa  sul  pubblico  di  qualsiasi  latitudine  –  ha

ottenuto tantissimi premi e riconoscimenti, quantità di spettatori, cifre da “capogiro” che hanno premiato

lo spirito assolutamente travolgente e contagioso dell’artista.

Renzo Arbore L’Orchestra Italiana approda, accolta sempre con un entusiasmo senza pari, in molti dei più

prestigiosi teatri d’Italia e del resto del mondo: New York, Londra, Parigi, Mosca, Tokyo, Caracas, Buenos

Aires,  San  Paolo,  Rio  de  Janeiro,  Toronto,  Montreal,  Sidney,  Melbourne,  Pechino,  Shanghai…  e

addirittura  in  questi  ultimi  anni  sembrerebbe  essersi  rafforzato  il  ruolo  per  così  dire  “istituzionale”

dell’Orchestra Italiana con Arbore ormai diffusamente riconosciuto come autentico “ambasciatore” della

musica e della cultura “italiana” nel mondo.

 

Renzo Arbore è circondato da 15 talentuosi musicisti: “…all stars” come ama definirli egli stesso, tra i quali

spiccano l’appassionato canto di Gianni Conte, la seducente voce di Barbara Buonaiuto, quella ironica di

Mariano Caiano e i virtuosismi vocali e ritmici di Giovanni Imparato. E poi ancora: la direzione orchestrale

e il pianoforte di Massimo Volpe, fisarmonica e piano di Gianluca Pica, le chitarre di Michele Montefusco,

Paolo Termini e Nicola Cantatore, le percussioni di Peppe Sannino, la batteria di Roberto Ciscognetti, il

basso di Massimo Cecchetti e, dulcis in fundo, gli struggenti e festosi mandolini di Nunzio Reina, Salvatore

Esposito, Salvatore della Vecchia.

 

Il  tour  di  Renzo  Arbore  L’Orchestra  Italiana  è  prodotto  dalla  “Gazebo  Giallo”  e  dalla  “Galileo  Galilei

Production Tv Srl”.

 

RTL 102.5  è media partner ufficiale del tour.

 

 

Prezzi di ingresso:

platea €65+4 50+4 40+4  galleria € 40+3 – 32+3 – 27+3.

 

Info e prenotazioni 0184 597822 tutti i giorni dalle 17.00 alle 21.00 – Acquisti online www.aristonsanremo.com