Non sono neanche le cinque del mattino, fuori e buio e all’intero dell’abitazione la famiglia dorme tranquilla, quando all’improvviso il silenzio della notte viene rotto da un intenso sbattere sul terreno seguioto dai cani che iniziano ad abbaiare. Cesare Bollani, originario di Piacenza ma da tempo residente a Diano Marina si sveglia, va alla finestra e cosa vede? Cinghiali!

“Qui, nella bassa valle del Varcavello – dice – siamo stati svegliati dal passaggio e stazionamento per più di un’ora da parte di cinghiali. Erano le 4,50. La loro presenza e le loro cariche hanno giustamente agitato e allertato i cani che facevano il loro dovere abbaiando. Dispiace per coloro che hanno pensato ad un divertimento e prove di abbaiamento da parte dei cani della valle, ma purtroppo non era così.”


Inutile dire che questo solo è uno dei tanti episodi di avvistamento di cinghiali nell’entroterra ligure, ma fa specie perché i cinghiali si sono avvicinati così tanto alle abitazioni che forse sarebbe il caso di fare qualcosa.

Naturalmente non basta un articolo su un giornale per far smuore le istituzioni ma sono necessarie  segnalazioni scritte che possono essere inviate anche via email  a Comune, Prefettura, Provincia e Regione