Nonostante al momento non si possa parlare di emergenza idrica, l’Amministrazione Comunale di Tortona raccomanda ai Cittadini un attento e responsabile uso dell’acqua.

Il perdurare delle attuali condizioni meteorologiche caratterizzate da elevate temperature, carenza di apporti meteorici e conseguente stato di siccità, già oggi causa di uno stato di sofferenza per molti corpi idrici, sia superficiali che sotterranei, potrebbe determinare serie difficoltà di approvvigionamento.


Questa situazione, unitamente all’aumento dei consumi proprio del periodo stagionale in corso, potrebbe quindi comportare disservizi nell’erogazione dell’acqua soprattutto nei giorni di sabato e domenica, giorni in cui normalmente si registrano i maggiori consumi.

Si rende pertanto necessario, al fine di prevenire l’insorgere di situazioni di emergenza, un più razionale uso della risorsa idrica, limitandone per quanto più possibile l’impiego per usi diversi da quelli propriamente domestici, durante l’intero l’arco della giornata.

A tal proposito si invita la popolazione a razionalizzare l’uso dell’acqua potabile utilizzandola per fini alimentari, igienico-sanitari, per gli allevamenti zootecnici e prestando attenzione a limitarne il consumo per il lavaggio di cortili e piazzali, per il lavaggio domestico di veicoli a motore, per l’innaffiamento di giardini e prati.

Facendo appello al senso civico di ogni cittadino si evidenzia inoltre l’opportunità di adottare ogni utile accorgimento finalizzato al risparmio di acqua, ad esempio:

  • riparare prontamente perdite, anche minime, da rubinetti, sciacquoni, eccetera;
  • installare sui rubinetti dispositivi frangigetto che, mescolando l’acqua con l’aria, consentono di risparmiare risorsa idrica pur disponendo di un flusso di agevole impiego;
  • limitare, ove possibile, la ricarica degli sciacquoni tramite accorgimenti atti a ridurre la capacità volumetrica del serbatoio;
  • non utilizzare acqua corrente per il lavaggio di stoviglie e verdure, ma solo per il loro risciacquo;
  • utilizzare l’acqua di lavaggio di frutta e verdura per innaffiare le piante;
  • utilizzare l’acqua di cottura della pasta per il lavaggio manuale delle stoviglie;
  • impiegare lavastoviglie e lavatrici solo a pieno carico;
  • preferire la doccia al bagno, avendo cura in particolare di non far scorrere acqua mentre ci si insapona;
  • non far scorrere in modo continuo l’acqua durante il lavaggio dei denti o la rasatura della barba

Si ricorda che gli accorgimenti sopra suggeriti comportano, oltre ad un sensibile positivo impatto di tipo ambientale e civico, anche un non trascurabile risparmio economico per gli utenti.