Sono partiti alle ore 9.30 di venerdì 26 maggio, sotto il Palazzo Comunale di Alessandria, più di trecento giovani studenti alessandrini alla volta del Giardino Botanico “Dina Bellotti” di via Monteverde 24 ad Alessandria per vivere il momento conclusivo della III edizione di “Alessandria Green Week”: la settimana verde che ha posto al centro la natura e che, proprio nel Giardino Botanico, ha visto il proprio epicentro con una straordinaria partecipazione di pubblico di ogni età ai vari momenti, lezioni, visite guidate e spettacoli in esso proposti. Il motivo alla base dell’“epilogo” odierno, in forma di “marcia”, si coniugava bene con le ragioni ispiratrici di “Alessandria Green Week”. Si tratta della ormai tradizionale “Marcia dell’Unicef” che, promossa dal Comitato Provinciale Unicef, intende richiamare la cittadinanza — a partire dai più giovani — in una riflessione sui temi della tutela dei Diritti dell’Infanzia, della solidarietà e dell’aiuto fattivo nelle emergenze che colpiscono tanti bambini nel mondo.

Le Scuole Primarie alessandrine che hanno aderito alla Marcia di quest’anno sono state: Scuola “Morbelli” di Alessandria (classi IA e IB), Scuola “Caduti per la libertà” di Alessandria (classi IIA, IIB, IVA, IVB e VB), Scuola “Alexandria” di Alessandria, Scuola “Ferrero” di Alessandria (classi IIIA e IIIB), Scuola “Caretta” di Spinetta Marengo (classi IVA e IVB), Scuola “Galilei” di Alessandria (classe IVC) e Scuola “Morando” di Alessandria.

Il Sindaco della Città di Alessandria — insieme all’Assessore comunale al Sistema Educativo Integrato, al Prefetto di Alessandria Romilda Tafuri e alle responsabili cittadine e provinciali dell’Unicef — non ha voluto mancare all’importante momento iniziale per dare l’avvio ufficiale alla manifestazione, resa ancora più vivace dall’apporto musicale dei giovani “tamburini” del Conservatorio Statale di Musica “Antonio Vivaldi” di Alessandria.

A conclusione della marcia, ad attendere al Giardino Botanico i 300 e più ragazzi, c’erano l’Assessore comunale al Sistema Educativo Integrato, la Presidente del Comitato provinciale Unicef Anna Rinetti, il Presidente di Arfea Francesco Franco, accompagnato da Simone Bologna (responsabile commerciale di Arfea che, insieme a Centrale del Latte di Alessandria e Asti e all’Aristor sono stati gli sponsor della marcia) e il responsabile del Giardino Botanico, Angelo Ranzenigo.

Dopo la consegna, da parte dell’Unicef, degli Attestati alle Scuole partecipanti, l’Assessore Comunale al Sistema Educativo Integrato ha sottolineato «l’importanza di una struttura come il Giardino Botanico che continua, di anno in anno, a far registrate una straordinaria partecipazione di pubblico e a proporre interessanti momenti formativi a tanti studenti delle Scuole cittadine e non solo». «Oltre a questo — ha concluso l’Assessore — è doveroso rivolgere da parte dell’Amministrazione Comunale e dell’intera comunità alessandrina uno speciale ringraziamento all’Unicef che sa raccogliere l’attenzione degli studenti su progetti e obiettivi che coniugano la sensibilizzazione culturale con l’operosità fattiva, testimoniata anche dai salvadanai Unicef consegnati per l’occasione con i fondi raccolti a favore dei bambini del mondo».

Infine, insieme al Responsabile del Giardino Botanico, Angelo Ranzenigo, la manifestazione si è conclusa alla presenza degli studenti della classe IVC della Scuola Primaria Galilei che, in rappresentanza di tutti gli alunni intervenuti alla marcia, sono stati i protagonisti dell’evento L’Albero della Vita” a cura dell’Associazione Remedia, in collaborazione col personale del Giardino Botanico di Alessandria. L’evento si è declinato con la piantumazione di due alberi appartenenti alle specie studiate dal dott. Bach e donati dall’Associazione Remedia alla Città di Alessandria.