Venerdì 28 aprile a Sanremo, a partire dalle ore 15 presso la sede della Confartigianato in Corso Nazario Sauro 36, si terrà un incontro dal titolo “La Stimolazione Multisensoriale: l’approccio Snozelen alla malattia di Alzheimer”. Si tratta di un’iniziativa di riflessione, analisi ed informazione che ha l’obiettivo di sensibilizzare l’attenzione sull’importanza della prevenzione.

L’incontro, promosso dall’Anap e dall’Ancos in occasione della campagna denominata “Senza ricordi non hai futuro”, vedrà gli interventi della Dott.ssa Ciocca Lucrezia, Coordinatore del Centro Diurno Alzheimer Poggio di Sanremo, e della Dott.ssa Noemi Angelini.


Il convegno, legato alla decima edizione della “Giornata nazionale di predizione dell’Alzheimer”, vede la collaborazione del Dipartimento di Scienze Geriatriche dell’Università la Sapienza di Roma, la Croce Rossa Italiana e l’Istituto De Ritis. Al termine dell’incontro sarà offerto un rinfresco.

 

Come già accaduto in passato la Confartigianato, con questo evento, si dimostra sensibile nell’affrontare una realtà che coinvolge molte persone anche in Liguria e in provincia di Imperia che, come confermano tutti i dati, sono territori abitati soprattutto da uomini e donne appartenenti ad una fascia anagrafica medio-alta.

 

Secondo i dati Ilsa (Italian longitudinal study on ageing) questa malattia colpisce in tutt’Italia circa 450 mila persone. In Liguria le persone affette da demenza conclamata sono oltre 25 mila: di queste, circa il 60% è colpito da Alzheimer. La percentuale di malati aumenta in proporzione all’età (20% tra gli 80 e gli 84 anni, 30% oltre gli 85) e l’incidenza è maggiore tra le donne: 7,2% contro il 5,3% degli uomini nella fascia d’età compresa tra i 65 e gli 80 anni.