T.A., 29enne pregiudicato di origine magrebina residente a Casale M.to, alle ore 09,30, entrato in un supermercato cittadino ha asportato della merce in esposizione nascondendola sulla persona. Giunto alle casse, nell’intento di guadagnare l’uscita, è stato richiamato dal direttore che aveva notato un particolare suo stato di agitazione e, avvicinatosi all’uomo, veniva aggredito cadendo a terra. T.A. cercava di dileguarsi guadagnando l’uscita e scappando nel parcheggio. L’immediato intervento di un’autoradio del Nucleo operativo e Radiomobile di Casale M.to, subito allertata dal direttore, ha permesso di rintracciare l’individuo e di fermarlo. E’ stata quindi rinvenuta la refurtiva e, considerato che il direttore, nel frattempo recatosi presso il locale Ospedale, veniva refertato con 7 giorni di prognosi (a seguito dell’aggressione), per l’uomo è scattato l’arresto in flagranza del reato di “rapina impropria” venendo successivamente tradotto presso il Carcere di Vercelli a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

[wp_bannerize_pro orderby="random" categories="322"]