L’incendio è divampato all’interno di un abitazione in via San’Anna, a Ventimiglia, poco dopo le 10,30 di oggi, ed ha provocato la morte di un uomo che si trovava all’interno della stanza in fiamme e, secondo la prima sommaria ricostruzione effettuata dai Vigili del Fuoco del Comando provinciale di Imperia, sarebbe morto a causa del fumo, e non invece, per vie delle fiamme che lo avvolgevano solo in minima parte e non sarebbero state così devastanti da provocarne il decesso.

Nella  vicenda è rimasta ferita a causa delle ustioni stavolta, anche una parente dell’uomo: una donna sessantenne che è stata trasportata all’ospedale “Villa Scassi’, a Genova Sampierdarena.


I carabinieri, giunti prontamente sul posto non hanno ancora reso note le cause ufficiali dell’incendio che però, sempre secondo la prima sommaria ricostruzione potrebbe essere stato appiccato in seguito ad un litigio, fra la donna, il marito di lei e l’uomo deceduto che sarebbe il cognato della donna.

Sembra, ma l’ipotesi è ancora tuta da verificare, che sia stato proprio l’uomo deceduto, ad appiccare l’incendio.

Mentre scriviamo il corpo non è della vittima ancora rimosso e i carabinieri stanno ricostruendo l’esatta dinamica dell’accaduto.