Casalnoceto cena sociale dell’associazione Pellizza:  la cena sociale dell’Associazione Pellizza da Volpedo è un appuntamento che si rinnova da ormai diciassette stagioni, e rappresenta un’occasione conviviale per avvicinare le tradizioni gastronomiche del territorio, spesso in collegamento con una ricerca storica che permette di riassaporare gusti legati al passato ottocentesco in cui si è espressa la figura e l’opera del pittore di Volpedo, ma per l’edizione di quest’anno si è scelto un menu capace di garantire un’inedita apertura internazionale.

La cena si è svolta nella serata dello scorso venerdì 25 novembre presso il ristorante Cascina Cabella di Casalnoceto e ha visto la partecipazione di 121 convitati, che hanno potuto apprezzato la reinterpretazione che lo staff di cucina ha elaborato partendo dalle proposte dalla carta della “Table d’Hote Blond” di Montmartre per la cena di martedì 23 ottobre 1900, in occasione del soggiorno parigino di Pellizza, il secondo dopo quello del 1889.


La “sfida” culinaria proposta dall’Associazione è stata ampiamente superata dallo chef di Cascina Cabella, incontrando il favore unanime delle numerose tavolate presenti. Molto apprezzati anche i vini delle Cantine Volpi, che hanno accompagnato le portate.

Gli onori di casa sono stati fatti dal presidente fondatore Ettore Cau, dall’attuale presidente, Aurora Scotti e da numerosi soci volontari. Erano presenti, tra gli altri, il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona, Dante Davio, gli eredi del pittore Pellizza, famiglie Bruni e Delconte, il sindaco di Volpedo Giancarlo Caldone, il sindaco di Garbagna Fabio Semino, il pittore Pietro Bisio di Casei Gerola, oltre ai rappresentanti di altre associazioni attive sul territorio del Tortonese e del Novese.

Associazione Pellizza da Volpedo