Il 29 ottobre, i Carabinieri della Stazione Alessandria Principale hanno denunciato per tentato furto tre cittadine rumene di 19, 29 e 39 anni, la prima delle quali pregiudicata, tutte residenti in città. I militari, intervenuti presso il supermercato Penny Market di via Milite Ignoto a seguito di segnalazione del personale di vigilanza, che aveva fermato subito dopo le casse le tre donne, constavano che le stesse avevano tentato di asportare merce di scarso valore, occultandola nelle proprie borse, per un valore di oltre cento euro.

L’addetto alla vigilanza aveva però visto le rumene entrare nel supermercato e le aveva seguite a distanza per controllarne i movimenti. Subito dopo averle viste attraversare le casse, le fermava e richiedeva l’intervento della pattuglia che procedeva a denunciarle all’Autorità Giudiziaria e a restituire al responsabile dell’esercizio commerciale quanto asportato.


Non paghe, nella mattinata del 30 ottobre, la 19enne e la 29enne venivano nuovamente fermate, questa volta da personale di vigilanza del supermercato “Esselunga” di corso Borsalino, per avere tentato di rubare della merce del valore di 150 euro circa. Anche in questa circostanza erano state viste entrare da un addetto che le aveva seguite tra gli scaffali sospettandone gli intenti e notandole nascondere profumi e abbigliamento intimo nelle borse. Fermate alle casse, veniva richiesto l’intervento dei Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile che, una volta sul posto, accertavano il tentativo di furto e restituivano la merce al responsabile dell’esercizio commerciale, denunciando le due donne per tentato furto, per la seconda volta in meno di 24 ore