Negli ultimi 4 anni il Comune di Diano Marina ha accumulato crediti nei confronti dei dianesi “morosi” che non pagano la tassa sulla spazzatura per oltre 80 mila euro.

Naturalmente il Comune ha cercato di riscuoterli mediante avvisi di pagamento emessi nel corso dell’anno, ma neppure questi hanno funzionato, per cui si è passati alle vie di fatto mediante compilazione degli elenchi da avviare alla riscossione coattiva, cioè tramite pignoramento di beni.


Il Comune ha predisposto l’elenco dei dianesi che non pagano le tasse che è stato approvato con apposita delibera comunale.

Un documento dal quale risulta che dal 2012 al 2015 la tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani non è stata pagata per 80.257 euro, di cui: 60.212 di imposta netta  1.749 euro per interessi e 18.295 di sanzioni.