Raccoglierà tutte le chiamate di emergenza. Previsto un cronoprogramma per l’introduzione, provincia per provincia. Viale: “Entro metà del prossimo anno il 112 sarà realtà su tutto il territorio regionale” Lo afferma la Regione Liguria in una nota diffusa oggi nella quale si conferma che procede in fase avanzata il piano per l’introduzione del NUE, il 112 come Numero Unico Emergenze, in Liguria. Da gennaio 2017 comincerà la progressiva attivazione, provincia per provincia.

“Nella sede del call center regionale dell’Irccs San Martino Ist si stanno allestendo i locali e provvedendo all’individuazione del personale formato. Entro metà del prossimo anno il 112 sarà realtà su tutto il territorio regionale”, ha annunciato l’assessore regionale alla Salute Sonia Viale, oggi in visita a Milano presso la Regione Lombardia.

Proprio la Lombardia, grazie a un protocollo d’intesa firmato nel dicembre 2015 si è impegnata a fornire alla Liguria, a titolo gratuito, il programma applicativo necessario per la costituzione, l’attivazione e il funzionamento del servizio. In Regione Lombardia, dall’attivazione del Nue, l’abbattimento delle segnalazioni di emergenza è stato del 40% dal momento che sono stati eliminati i “doppioni” di chiamata sui diversi numeri.