Marito e moglie, 51 anni lui e 49 lei, aveano il “vizietto” di vivere truffando la gente e non pagare gli alberghi in cui soggiornavano. Hanno provato a farlo anche in un rinomato hotel a Diano Marina, ma sono stati individuati grazie al sistema informatico di registrazione della Polizia di stato collegato alle strutture alberghiere operanti sul territorio.

Così quando dal sistema ha evidenziato che i due ospiti della struttra non erano semplici turisti ma abili truffatori con numerosi procedimenti penali pendenti a carico dei due, alcuni dei quali tra Arezzo e Catania, è scattato l’alalrme e sul posto sono giunti gli agenti della squadra voltant di Imperia che hanno individuato i due.


A carico della coppia nuemosi precedenti per truffa e insolvenza fraudolenta; per questo i poliziotti li hanno portati in Questura e per l’ennesima volta denunciati a piede libero.

Marito e moglie si sono allontanati, ma quasi sicuramente continueranno la loro “attività” in qualche altro comune.